Lunedì 23 Luglio 2018 | 00:33

Botti, sequestri in Puglia
Trovati grossi petardi
anche nei cassonetti

Botti, sequestri in PugliaTrovati grossi petardi anche nei cassonetti

BARI - Numerosi chilogrammi di 'bottì di genere proibito sono stati sequestrati in più operazioni svolte dalle forze dell’ordine nelle ultime ore in Puglia. Hanno riguardato Tricase (Lecce) dove i finanzieri hanno sequestrato un quintale di fuochi d’artificio; Foggia, dove la polizia ha sottoposto a sequestro 20 kg di materiale esplosivo e Molfetta dove i militari della Guardia di Finanza hanno messo i sigilli a 90 kg di 'bottì pericolosi che erano stati nascosti in più punti della città: anche in cassonetti dei rifiuti e tra i cespugli.

All’interno di un cassonetto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani in piazza Immacolata, in particolare, i militari hanno scoperto un congruo numero di grossi petardi di fabbricazione cinese chiusi all’interno di un bustone in plastica. In zona Madonna dei Martiri, ancora sei bustoni in plastica sigillati, erano stati nascosti sotto la sterpaglia nei pressi dell’ingresso del nuovo porto commerciale.

A Tricase (Lecce) i militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato in due distinte operazioni circa un quintale complessivo di 'bottì illegali, denunciando due persone di cui una di nazionalità cinese. Il sequestro è avvenuto all’interno di un capannone adibito a store commerciale gestito da un uomo di nazionalità cinese, dove il materiale pirotecnico ed esplodente veniva venduto senza licenza e autorizzazioni. In un secondo intervento, i finanzieri hanno intercettato un’autovettura, una Mercedes, carica di fuochi d’artificio, destinati al mercato clandestino. Infine a Foggia gli agenti di Polizia della Questura hanno arrestato due uomini, uno di 46 anni e l’altro di 30, Angelo Di Tonno e Carmine Di Maria, i quali nel corso di un controllo nella loro abitazione sono stati trovati e sequestrati circa 20 kg di materiale esplosivo, tra cui numerose 'bombe cartà. Trovato anche un panetto di 100 grammi di hascisc.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Latiano, Villa Romatizza, quel benedell' Asl (che vale 7, 8 mln di euro)

Villa Romatizza, quel bene abbandonato
dell'Asl (che vale 7,8 mln di euro) Foto

 
Tap, Emiliano: presi in giro pugliesi che hanno votato M5s

Tap, Emiliano: presi in giro
pugliesi che hanno votato M5s

 
Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

 
Foggia, a fuoco discarica sequestrataIl sindaco: tenere le finestre chiuse

Foggia, a fuoco discarica sequestrata. Il sindaco: tenete le finestre chiuse

 
Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 
Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

 
Foggia, primo stop dal ParmaGrassadonia: difficoltà previste

Foggia, primo stop dal Parma
Grassadonia: difficoltà previste

 
Lecce, incendio fa strage di animaliin allevamento: morte oltre 400 bestie

Lecce, incendio fa strage di animali in allevamento: morte oltre 400 bestie

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS