Giovedì 19 Luglio 2018 | 15:51

I social e il sondaggio

Gli ultras: «Giancaspro vattene»
E 6 tifosi su 10: ripartire dalla D

Le opinioni e i commenti dei fan dei galletti biancorossi, sulla crisi nera che ha colpito in queste ore il club

I biancorossi

BARI - Restano con il fiato sospeso i tifosi della Fc Bari 1908 che in queste ore stanno vedendo la loro squadra sciogliersi come neve al sole. Il pomo della discordia riguarda la ricapitalizzazione della società: vero oggetto di spaccatura tra il presidente Cosmo Giancaspro, il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale. Tutto per 4,6 milioni di euro che la società di calcio deve trovare per poter prendere parte al prossimo campionato di serie B e cancellare l'ombra nera del fallimento.

L'Ira degli ultras cade sulla società: con una nota sulla pagina Fb «Mai per moda», hanno preso posizione contro il presidente Cosmo Giancaspro e annunciano possibili mobilitazioni.

Il documento dei tifosi della Curva Nord intitolato «Fuori i mercanti dal tempio» si scaglia contro i big del club: «A seguito dei reiterati atteggiamenti menzogneri e di chiusura totale nei confronti della piazza di Bari che hanno danneggiato sia sportivamente che a livello di immagine squadra, città e tifoseria, invitiamo - scrivono gli ultras - il socio di maggioranza della Fc Bari a vendere le proprie quote. E a farlo nei tempi previsti al fine di non danneggiare ulteriormente l’intero ambiente e il futuro prossimo della società». «Nel caso in cui la nostra richiesta non venga accolta - concludono i sostenitori della Curva Nord - nelle prossime ore avvieremo una serie di iniziative finalizzate a evitare, per quanto possibile, il fallimento. Il Bari non può essere ostaggio di una persona e gli interessi privati del singolo non possono prevalere su 110 anni di storia e di passione. Giancaspro Vattene». Un impasse che non vede una facile risoluzione, e mentre imprenditori e politica scendono in campo per cercare di dare un lieto fine alla vicenda, un'intera città resta in fibrillazione per le sorti della squadra. Dopo anni in cui il loro cuore bianco rosso ha sussultato per la gioia e ha sofferto per i dolori della sconfitta, i fan dei galletti si dividono sui social. Appena è stata data la notizia della crisi nera del Bari, una pioggia di commenti si è abbattuta sulla nostra pagina Facebook.

La maggior parte è infervorata e dà libero sfogo alla propria rabbia con le dita sulla tastiera: «Ma come si fa: prima si prendono l'impegno di comprarsi una squadra e poi non hanno i soldi per gestirla, imbroglioni!». Altri ancora tuonano: «Finalmente pagheranno tutte le malefatte che hanno fatto....vendersi le partite.... calcio scommesse.... la ruota gira prima o poi». Chi invece si è demoralizzato e con un filo di ironia accompagnato da una faccina triste, scrive: «C'è chi acquista Ronaldo e chi..». E infine ci sono loro, quelli che piangono lacrime amare e ricordano i bei tempi andati commentando: «Si sta spezzando il cuore di un'intera città». 

Come se non bastasse a rigirare il coltello nella piaga ci si mettono alcune delle tifoserie rivali: fan del Foggia e del Lecce ironizzano sui social dando il colpo di grazia alla società barese. Ma non sono tutti così 'sciacalli': in molti tra loro mostrano cenni di solidarietà alla situazione di totale incertezza in cui versa il club. Continua anche a montare il dibattito sul sondaggio lanciato sul nostro sito: L'agonia infinita del Bari. Meglio ripartire da zero? Al momento 6 tifosi su 10 preferirebbero resettare tutto e ripartire dalla serie D. Un destino quello della squadra biancorossa, appeso davvero ad un filo, ma che continua ad appassionare e a dividere l'intero capoluogo pugliese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Anziano ucciso a coltellate in casa a Barletta. Il figlio portato in caserma

Barletta, anziano ucciso a coltellate in casa. Il figlio portato in caserma

 
Termoli, ambulanza impegnata e tac in manutenzione: famiglia dona gli organi del congiunto

Termoli, ambulanza impegnata
e tac in manutenzione: famiglia
dona gli organi del congiunto

 
Xylella, Emiliano a Centinaioserve decreto per abbattimenti

Xylella, ministro in Salento:
valutiamo con Ue abbattimento

 
Emissioni odorigene a Taranto proteste e nuove segnalazioni

Emissioni odorigene a Taranto
proteste e nuove segnalazioni

 
Stalking e sequestro di persona 45enne arrestato a Taranto

Stalking e sequestro di persona
45enne arrestato a Taranto

 
Sequestrati beni per sei mln a esponenti Scu nel Leccese

Sequestrati beni per sei milioni
a esponenti Scu nel Leccese

 
Spara a ex datore lavoroarrestato pescatore 40enne

Trani, spara a ex datore lavoro
arrestato pescatore 40enne

 
Allarme alga tossica, il sindaco vieta la balneazione in alcune zone

Fasano, allarme alga tossica
il sindaco vieta la balneazione 

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS