Giovedì 21 Giugno 2018 | 06:40

puglia Arpa, dopo Assennato l'ipotesi Digeronimo

le scelte di emiliano Il dg scade l'8 marzo. La Regione: ci sarà un bando europeo

puglia Arpa, dopo Assennato l'ipotesi Digeronimo

BARI - L’incarico di direttore generale dell’Ares è già scaduto. La poltrona dell’Oncologico di Bari si libererà a breve. E tra poco più di un mese bisognerà trovare il sostituto di Giorgio Assennato all’Arpa. In questi giorni il governatore Michele Emiliano dovrà mettere mano alle nomine della sanità, dove l’emergenza di fatto non è mai cessata.

L’incarico più importante è quello all’Agenzia per l’ambiente. Assennato, un maestro della medicina del lavoro, è già in pensione: il suo contratto scadrà l’8 marzo. Sostituirlo non sarà semplice, perché si tratta di uno dei più profondi conoscitori delle tematiche collegate al rischio ambientale. L’idea della Regione è di fare un bando europeo, con la massima pubblicità possibile, così da trovare una personalità all’altezza: le partite aperte (dall’Ilva di Taranto alle bonifiche di Brindisi) richiedono competenze di alto livello.

Emiliano non intende accelerare sulla successione di Assennato, e quindi non ci saranno colpi di mano. Tuttavia il presidente non ha ancora accantonato l’idea di un commissariamento. Qualche mese fa aveva ipotizzato di chiamare il Procuratore di Taranto, Franco Sebastio, prossimo alla pensione: tuttavia il magistrato ha fatto ricorso al Tar e resterà in carica almeno fino a giugno. Ma per restare in ambiente giudiziario, Emiliano ha pensato anche alla ex Pm antimafia Desirèe Digeronimo, oggi in servizio a Roma, che si è candidata alle Regionali in una delle «civiche» del governatore.

L’altro dossier cui Emiliano potrebbe mettere mano in settimana è quello dell’Acquedotto. Al momento l’unica ipotesi è il parlamentare Pino Pisicchio, ma la ricerca non si è fermata. In prima battuta la Regione vorrebbe un tecnico, ma i 120mila euro lordi annui sono un compenso troppo basso per «convincere» un manager di settore a trasferirsi a Bari. Ecco perché l’obiettivo si è spostato sulla politica, con un presidente di garanzia cui affidare funzioni sostanzialmente di rappresentanza e coordinamento. Pino Pisicchio è fratello di Alfonso, consigliere regionale che spinge per un «riconoscimento» da parte di Emiliano, cui rimprovera di non aver incluso la sua lista civica nel giro delle nomine di giunta. Ma l’ostacolo, a quanto pare, sta proprio nel convincere il parlamentare a lasciare Roma, anche se tecnicamente non ci sono incompatibilità nel doppio incarico.

Oggi intanto torna a riunirsi la giunta, nella prima seduta «operativa» del 2016 dopo quella dedicata al disegno di legge sul bilancio (il Consiglio regionale ne discuterà l’1 e 2 febbraio, le commissioni sono convocate da oggi a giovedì). A quanto pare Emiliano è intenzionato a mettere già le mani sull’organizzazione degli uffici (il modello Maia), con spostamenti in incarichi chiave. [m.sc.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Raffaele migliora ma serve ancora aiuto

Migliora 24enne barese sulla sedia a rotelle, ma serve ancora aiuto

 
Il ministro della Giustizia propone Basentini a capo del Dap

Il ministro della Giustizia propone Basentini a capo del Dap

 
Om Carrelli, venerdì corteo dei lavoratori

Om Carrelli, venerdì corteo dei lavoratori

 
Famiglia del dj Navi denuncia il Pm

Famiglia del dj Navi denuncia pm

 
Dal 16 luglio le immatricolazioni all'Università di Bari

Dal 16 luglio le immatricolazioni all'Università di Bari

 

MEDIAGALLERY

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Mondo TV
Oms, transgender non e' un malato mentale, basta stigma

Oms, transgender non e' un malato mentale, basta stigma

 
Economia TV
Ecobonus, famiglie italiane hanno investito 3,7 miliardi

Ecobonus, famiglie italiane hanno investito 3,7 miliardi

 
Meteo TV
Previsioni meteo della settimana

Previsioni meteo della settimana

 
Spettacolo TV
Cinema, tra umano e divino

Cinema, tra umano e divino

 
Italia TV
La nuova sfida europea sulle tracce dei migranti dispersi

La nuova sfida europea sulle tracce dei migranti dispersi

 
Calcio TV
Mondiali, la Russia vede gli ottavi

Mondiali, la Russia vede gli ottavi