Lunedì 23 Luglio 2018 | 10:12

Sold out al San Nicola

A Bari la due giorni di Vasco lascia 100mila fan «Senza parole». «Puglia è come casa»

Tra ola, cori e reti telefoniche in tilt, le oltre due ore di concerto al San Nicola sono partite con ‘Cosa succede in città’, pezzo del 1985.

SAN NICOLA SOLD OUTRock ed emozioni, a Bari Vascolascia i 50mila «Senza parole»

Vasco Rossi oggi al mare in Puglia

BARI - Ai centomila che l’hanno adorato nella due giorni del 'Vasco non stop livè al San Nicola di Bari, il Komandante dedica un post su Facebook e li ringrazia così: «Il San Nicola di Bari pieno di GIOIA è uno SPETTACOLO STRAORDINARIO!! Siete lo spettacolo dentro lo spettacolo!! Una due giorni indimenticabile. Siete speciali e vivi! la Puglia è un pò 'come casà..!! vi abbraccio tutti».

Già nel pomeriggio, prima del suo secondo show, Vasco aveva pubblicato su Instagram una foto che lo ritraeva con le "gradazioni di azzurro del mare della Puglia» alle sue spalle, a Castellaneta Marina, il suo 'buen retirò.
Tra i numerosi commenti, Angela scrive: «E noi ce lo prendiamo tutto il tuo abbraccio...qui sei a casa, nella tua Puglia creativa...!!!! È stato uno spettacolo strepitoso, come sempre non ci deludi mai...». «Vedere scritto 'la Puglia è un pò come casà - sottolinea Marco - non puoi capire che effetto che fa!». «Tu - aggiunge - Nicola - sarai sempre il nostro EQUILIBRIO .. sopra la Follia!!!».

DUE GIORNI DI VASCO IN PUGLIA - Dopo avere infiammato il San Nicola di Bari con il concerto di ieri al quale hanno assistito in 50 mila, Vasco Rossi ieri si è concesso una giornata di relax al mare in attesa di ripetere poche ore dopo lo show nello stesso stadio dove lo hanno aspettato altri 50 mila della sua 'combriccolà, per la seconda giornata 'sold out'. «Le gradazioni di azzurro del mare della Puglia!!! - ha scritto il Blasco su Instagram, pubblicando una foto in cui si vede il mare alle sue spalle - Ieri sera secondo concerto a Bari #vascononstoplive2018 #vasco #bari».

EMILIANO: LA PUGLIA SARA' SEMPRE CASA TUA, GRAZIE - «La Puglia sarà sempre casa tua, grazie Vasco Rossi». Così il governatore pugliese, Michele Emiliano, risponde al Blasco che in un post su Facebook dopo il concerto di ieri al San Nicola di Bari, con cui ha chiuso la due giorni del 'Vasco non stop livè osannato da 100mila fan, aveva 'postatò: «La Puglia è un pò come casa!!».
«Hai riempito lo stadio della tua musica e il cuore di migliaia di pugliesi di speranza e di forza», scrive Emiliano. "La vita spesso è dura - aggiunge - ma tu da quel palco hai ricordato a tutti noi che bisogna comunque e sempre amarla e afferrarla, che bisogna crederci, che tutti ce la possiamo fare, come hai fatto tu».

Tra i commenti c'è anche quello del suo collega Biagio Antonacci che scrive: «W bari, w Vasco». In meno di un’ora dal post sono già 21.184 le persone a cui piace lo scatto di Vasco, e più di 400 i commenti di fan entusiasti: «Bari ti ama. Tu sei il re di Puglia!», scrive Mimmo, mentre Carletta lo incita a fare presto ad arrivare allo stadio: «Muovitiiii, ti stiamo aspettando». «Grande Vasco - scrivono altri - ho ancora i brividi per ieri sera. Grazieeee».

IL CONCERTO DI SABATO -“Ognuno a rincorrere i suoi guai”, eppure i quasi 50mila di ieri sera al San Nicola di Bari hanno lasciato a casa i problemi e si sono stretti tutti insieme in un abbraccio, in nome di Vasco Rossi. Quarant’anni di carriera da festeggiare in un tour che ha portato il Blasco in tutta Italia, e che dopo il bis, tra qualche ora, nel capoluogo pugliese, si chiuderà a Messina, allo stadio San Filippo, il 21 giugno prossimo. Tra ola, cori e reti telefoniche in tilt, le oltre due ore di concerto al San Nicola sono partite con ‘Cosa succede in città’, pezzo del 1985.

Tre i maxischermi per mostrare agli spettatori delle tribune quello che succedeva sul palco, e qualche filmato d’epoca, acclamato dai fan più affezionati che seguono Vasco dagli esordi. Il live è proseguito, alternando momenti più emozionanti, (“Come nelle Favole”, “Vivere non è facile”), e brani letteralmente “infuocati”, come “Fegato spappolato” in cui la scenografia al di sopra del palco ha offerto vere ‘fiammate’. Apprezzatissimo il medley rock, con gli assoli di chitarra del fidato Stef Burns e il talento di una new entry della band, la giovane polistrumentista Beatrice Antolini. I fortunati del fan club, che com’è consuetudine hanno occupato una zona a loro riservata e transennata sotto il palco, hanno potuto vedere le lacrime di Vasco, che con gli occhi lucidi ha cantato “Sarebbe molto semplice/se solo avessi un complice/col quale condividere quest‘arte..”, riferendosi alla vita. Durante il concerto in molti si sono commossi, comprese tante mamme emozionate che hanno portato i figli per la prima volta a vedere il loro idolo di sempre. Che dopo una pausa con “La fine del millennio”, ha ripreso il live con “C’è chi dice no” e tanti giochi di luci psichedeliche riflesse sulla curva sud. Tante emozioni nella seconda parte, dove ha riproposto i suoi successi più famosi, quelli che anche chi non è fan del Blasco conosce e canta, da “Siamo Soli”, a “Gli Spari Sopra”, “Sally”, “Senza Parole”.

Dopo aver invitato il pubblico nel suo “Stupido Hotel”, ha proseguito con “Un mondo migliore”, con i 50mila in visibilio intonando in coro “Sai, essere libero/costa soltanto qualche rimpianto”. Una veloce presentazione della band, "Anche se non ci sono i mondiali, gli stadi sono pieni!", ma la serata non poteva che concludersi con “Vita Spericolata”, e con quella “Albachiara”, che fa sognare intere generazioni dal 1979. E il Komandante ha salutato i suoi fan con un grosso in bocca al lupo, “Ce la farete tutti!”. Lui, sicuramente, anche stavolta ce l’ha fatta. A confermarsi come una delle rockstar italiane più rappresentative di tutti i tempi, convincendo anche i più scettici che vedere uno dei suoi concerti è una delle cose da fare almeno una volta nella vita. E stasera, domenica, si replica.

Vivi le emozioni più belle attraverso le storie sul nostro profilo Instagram 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Auto si ribalta nel Baresemuore il conducente

Auto si ribalta nel Barese
muore il conducente

 
Rubava farmaci, arrestato ausiliario ospedale Brindisi

Rubava farmaci, arrestato
ausiliario ospedale Brindisi

 
Riforma 118 entro l’anno ma c’è il «nodo» addetti

Riforma 118 entro l’anno ma c’è il «nodo» addetti

 
Latiano, Villa Romatizza, quel benedell' Asl (che vale 7, 8 mln di euro)

Villa Romatizza, quel bene abbandonato
dell'Asl (che vale 7,8 mln di euro) Foto

 
Tap, Emiliano: presi in giro pugliesi che hanno votato M5s

Tap, Emiliano: presi in giro
pugliesi che hanno votato M5s

 
Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

 
Foggia, a fuoco discarica sequestrataIl sindaco: tenere le finestre chiuse

Foggia, a fuoco discarica sequestrata. Il sindaco: tenete le finestre chiuse

 
Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS