Cerca

La condanna

Truffa all'Inps, 18 mesi
a consigliere regionale Pd

ernesto abaterusso

BARI - Il consigliere regionale pugliese del Pd, Ernesto Abaterusso, è stato condannato alla pena di un anno e sei mesi di reclusione per truffa continuata in concorso col figlio ai danni dell’Inps. Il giudice monocratico della seconda sezione penale del Tribunale di Lecce, Pia Verderosa, ha condannato alla stessa pena il figlio del politico, Gabriele, attuale vicesindaco di Patù (Lecce).
I fatti contestati fanno riferimento al periodo compreso tra il 2005 e il 2008 e fanno riferimento all’attività imprenditoriale degli imputati, amministratori del calzaturificio Vereto a Marciano di Leuca (Lecce). Il giudice ha riconosciuto la truffa all’Inps per oltre 200mila euro (rispetto ai 500mila euro inizialmente contestati dall’accusa) e di avere usufruito delle erogazioni Inps per mobilità e cassa integrazione, anche per periodi nei quali i lavoratori avevano prestato la loro opera lavorativa. Il pm Antonio Paladini aveva chiesto l’assoluzione. Per tutti e due la pena è sospesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • revisore

    26 Gennaio 2016 - 10:10

    Poi un poveraccio ruba cinque mele per sfamarsi e si fa un paio d'anni in galera. Beh gli italiani se la sono andata a cercare questa giustizia da teatrino di Pulcinella.

    Rispondi