Domenica 19 Agosto 2018 | 09:25

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il braccio di ferro

«Ilva, i contratti con Mittal
sono coperti dal segreto»

Il Ministero dice no alla richieste e la Regione scrive all'Ue

«Ilva, i contratti con Mittalsono coperti dal segreto»

Lo stabilmento Ilva

MIMMO MAZZA
TARANTO - Non c’è davvero niente da fare, almeno usando i mezzi ordinari: il contratto di cessione dell’Ilva all’amministrazione straordinaria ad Am InvestCo (società formata dalla multinazionale dell’acciaio Arcerlor Mittal e dal gruppo Marcegaglia) resta uno dei - pochi - segreti meglio conservati in Italia.

In attesa che il Tar del Lazio (a cui sia la Regione Puglia che il Comune di Taranto hanno chiesto di riassumere il ricorso contro il piano ambientale del quale si era spogliato il Tar di Lecce per incompetenza territoriale) decida sulla richiesta di ordinare al Governo di mettere a disposizione delle parti tutto l’incartamento del dossier, l’ingegner Barbara Valenzano, capo dipartimento della Regione, ha dovuto incassare il «no» alla richiesta di accesso agli atti da parte del ministero per lo Sviluppo economico.

analogo «no» il 22 dicembre scorso era giunto anche al Comune di Taranto, motivato con ragioni di segretezza e di privacy. Proprio partendo dal contenuto di quel diniego, la Valenzano è tornata alla carica sollecitando la consegna di quei documenti, contenenti «rilevanti informazioni connesse ad una migliore valutazione degli effetti ambientali discendenti dall’attuazione del piano industriale presentato da Am InvestCo», al pari di altri atti, come l’offerta stessa di Am InvestCo, tutti indispensabili alla Regione per esercitare le sue prerogative.

In tre pagine, però, il Mise ha brutalizzato la richiesta della Puglia, arrivando a ritenere che gli atti richiesti sono assolutamente estranei a fattori ambientali e che, esattamente come detto al Comune di Taranto, se proprio quel dossier dovrà diventare pubblico, sarà il Tar a ordinarlo. Stremata dalla lotta contro il muro di gomma, la Valenzano ha scritto alla commissaria europea per la concorrenza Margrethe Vestager, sollecitando un incontro urgente sul caso Ilva.

Proprio ieri sulla vicenda riguardante il siderurgico di Taranto è intervenuta la Commissione Ue, specificando di non aver «imposto cessioni di attività specifiche» ad Arcelor Mittal per dare il via libera all’acquisto dell’Ilva, ma sta «analizzando quelle proposte dalle imprese, valutando se rispondono alle preoccupazioni identificate dalla concorrenza. Capiamo che quando una fusione porta ad un disinvestimento questo possa essere fonte di incertezza e preoccupazione per le aziende e i lavoratori, ma l'obiettivo della Commissione - ha detto un portavoce della Vestager - è di assicurare che ogni asset ceduto continui ad esercitare concorrenza sulle aziende che si fondono». L’antitrust europeo ribadisce che l’analisi della fusione Ilva-ArcelorMittal è ancora «in corso», e che la scadenza legale per la decisione è il 23 maggio. «Non possiamo predire il risultato, non abbiamo preso una decisione finale», ha detto il portavoce che non conferma le indiscrezioni circolate circa un via libera all’operazione già accordato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, tra bivacchi e giacigli: la vita degli «invisibili»

Bari, tra bivacchi e giacigli: la vita degli «invisibili»

 
Ostuni, violenza sessuale a bordo di un treno: arrestato 40enne barese

Ostuni, stuprata a bordo di un treno: 40enne barese finisce ai domiciliari

 
Il Bari riparte da Roma: lunedì prime sgambate

Il Bari riparte da Roma: lunedì prime sgambate

 
Salento, troppi turisti e il sindaco chiude la Grotta della poesia

Salento, troppi turisti e il sindaco chiude la Grotta della poesia

 
Il Lecce più forte in difesa: Meccariello e Venuti nel Salento

Il Lecce più forte in difesa: Meccariello e Venuti nel Salento

 
Foggia cala un tridente top: Galano-Iemmello-Mazzeo

Foggia cala un tridente top: Galano-Iemmello-Mazzeo

 
Puglia, scoperti i furbetti dell'incentivo: 4 maxitruffe sui fondi del ministero per lo Sviluppo

Puglia, scoperti i furbetti dell'incentivo: 4 maxitruffe sui fondi del ministero per lo Sviluppo

 
Il tour operator Soleair denuncia: «Noi truffati da Aviro Air adesso diciamo basta»

Il tour operator Soleair denuncia: «Noi truffati da Aviro Air adesso diciamo basta»

 

GDM.TV

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra degrado e sporcizia

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra topi e degrado

 
Ruba auto per consegna di farmaci, il proprietario lo scopre e lui lo trascina per 20mt con la macchina: arrestato

Ruba auto per consegna di farmaci e trascina il proprietario per 20mt: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 

PHOTONEWS