Lunedì 23 Luglio 2018 | 17:23

GAZZETTA MUSIC CONTEST 2018

Alfredo

il lato oscuro della luna

Alfredo Ronzino, diviso tra politica e arte, ha definitivamente optato per quest’ultima via. Da qualche anno si dedica esclusivamente alla scrittura di canzoni e alla didattica musicale orientata all’infanzia. Da sempre immerso nel mondo dei suoni, è stato tra i fondatori degli “Xanti Yaca”, con i quali si è esibito in lungo e largo in Italia, Marocco e Tunisia. Già negli anni ’90 scriveva testi e musiche per la band punk rock salentina dei “Cuc”, protagonista delle stagioni degli epici concerti targati Koreja nelle Tre Masserie di Aradeo. Nel 2016 ha pubblicato un EP dal titolo “Uno”, un concept album in cui affronta il tema delle relazioni viste da una prospettiva insolita. I suoi testi mettono a nudo un percorso esistenziale autentico e si basano su connessioni improbabili, rendendo di fatto interessanti e nuovi i temi classici della canzone italiana, quali l’amore, la ricerca del senso, il rapporto con sé e con gli altri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Canosa, città sott'acqua: persone e auto trascinate via dalla pioggia

Canosa, città sott'acqua: persone e auto trascinate via dalla pioggia

 
Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 

PHOTONEWS