Martedì 14 Agosto 2018 | 21:19

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Preso dalla Polizia

Foggia, era ai domiciliari ma va
a una festa: finisce in galera
genitore che picchiò vicepreside

L'uomo picchiò i docente che aveva osato rimproverare il figlio. Aveva ottenuto i domiciliari ma la polizia lo ha beccato a una festa di battesimo

Foggia,  dai domiciliari vaa una festa: in galera il padreche aggredì il vicepreside

Ha partecipato ad una festa di battesimo in una sala di ricevimenti di Foggia cui erano presenti anche pregiudicati, ed è così finito in carcere per evasione dagli arresti domiciliari, il commerciante foggiano di 37 anni già arrestato la sera del 15 febbraio e posto ai domiciliari su ordinanza del gip, in quanto accusato di violenza a pubblico ufficiale e lesioni. L’uomo è infatti ritenuto responsabile dell’aggressione ai danni del vice preside della scuola media «Murialdo» di via Ordona Lavello avvenuta la mattina del 10 febbraio nell’istituto: al professore il presunto genitore violento avrebbe «contestato» - dice l’accusa sulla scorta della versione della vittima e di 7 testimoni oculari - di aver rimproverato il giorno prima il figlio un po’ troppo vivace al termine delle lezioni, passando dalle parole alle via di fatto e colpendo con calci e schiaffi il vice preside che venne inizialmente ricoverato in ospedale con prognosi di un mese per ferite alla testa, volto gambe e addome.

L’arresto-bis, questa volta in flagranza, dell’indagato di cui non riveliamo le generalità per tutelare quelle del figlio minorenne, è stato eseguito domenica sera dagli agenti delle «volanti» che per tre volte si sono recate a casa del foggiano senza trovarlo; e dai colleghi della squadra mobile che hanno anche acquisito un video su Facebook della festa di battesimo, in cui ci sarebbe anche l’indiziato, per rafforzare l’accusa di evasione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

 
Trans sequestrato e pestato da cliente

Trans sequestrato e pestato da cliente

 
Tragedia sfiorata in autostrada: due anziani in viaggio contromano, salvati dalla stradale

Tragedia sfiorata in autostrada: due anziani in viaggio contromano, salvati dalla Polstrada

 
Sanitaservice Foggia, superstipendi e spese pazze per mezzo milione:sequestrati beni all'amministratore

Sanitaservice Foggia, superstipendi e sprechi: sequestro beni ex amministratore

 
Strage braccianti: al via le indagini per caporalato a Foggia e Larino

Strage braccianti nel Foggiano: indagati tre imprenditori agricoli

 
«Nessuna richiesta di estorsione»Sette indagini in cerca d'autore

«Nessuna richiesta di estorsione»
Sette indagini in cerca d'autore

 
Tremiti, sette baresi finisconocon gommone sugli scogli: salvi

Tremiti, soccorsi sette baresi finiti con gommone a nolo sugli scogli

 
Foggia, beccato con dieci chili di droga: patteggia due anni

Foggia, beccato con dieci chili di droga: patteggia due anni

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS