Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 10:19

Arrestati dai Cc

Vieste, finiscono in cella
due fratelli spacciatori

i Carabinieri hanno rinvenuto, nascosto in diversi punti dell'abitazione, 121 involucri di plastica contenenti marijuana (in parte i un veccho televisore) e 1.350 euro in contanti

Vieste, finiscono in celladue fratelli spacciatori

I Carabinieri della Tenenza di Vieste, nel corso di un servizio svolto unitamente ai militari del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti i fratelli Michele e Gaetano Pinto, rispettivamente di 22 e 19 anni, entrambi di Vieste.

Nel corso di una perquisizione nella loro abitazione, grazie anche al fiuto di un cane antidroga, i Carabinieri dhanno rinvenuto, nascosto in diversi punti dell'abitazione, 121 involucri di plastica termosaldata, già preconfezionati per la vendita, del peso di grammi complessivi 121 grammi, quindi tutti di un grammo ciascuno, contenenti marijuana. Parte delle confezioni è stata trovata nascosta addirittura all'interno di un vecchio televisore, non più in uso, che si è dovuto procedere a smontare per il recupero dello stupefacente.

Uno dei giovani ha anche tentato di impedire il rinvenimento di una somma di denaro, 220 euro, custodita in uno sgabuzzino dove si era maldestramente rinchiuso, e trovatagli poi nella biancheria intima. Altro denaro, tutto in banconote di piccolo taglio, è inoltre stato rinvenuto, come per la droga, nascosto un po' ovunque. Complessivamente alla fine, si è provveduto al sequestro ben 1.350 euro, probabile provento dell’attività delittuosa di spaccio. I due fratelli sono quindi stati trasferiti presso il carcere di Foggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione