Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 15:41

La curiosità

Ragazza derubata insegue
in bici scippatore sullo scooter

Ma non l'ha raggiunto...

Quando la ragazza in bicicletta insegue l’uomo in moto, è quest’ultimo ad avere la meglio. Parafrasando il Clint Eastwood dell’uomo con la pistola e quello con fucile, è il singolare furto con inseguimento avvenuto alle 13 di lunedì in via Silvio Pellico dove una coraggiosa giovane foggiana ha provato a dare la ... caccia al ladro inseguendolo per un buon tratto di strada prima di doversi rassegnare a vederlo dileguarsi con la sua borsa in cui c’erano una modesta somma di soldi, ma soprattutto documenti, bancomat e un iphone. Indagini in corso delle «volanti» con le telecamere della via di fuga che potrebbero anche aver ripreso in viso il ladro. A telefonare al «113» e chiedere l’intervento di una pattuglia sono stati alcuni passanti che hanno notato una ragazza in bici inseguire un uomo su scooter: i poliziotti si sono messi sulle loro tracce ed hanno incrociato poco dopo la vittima. Ha denunciato che era in bici quando uno scooterista l’ha affiancato ed ha rubato la borsa che era nel cestello della bicicletta.

Per un furto «volante», due colpi in appartamenti cittadini: uno andato «tecnicamente» a segno anche se i ladri sono dovuti andar via a mani vuote, e il secondo fallito. I «soliti ignoti» che sono penetrati in un’abitazione al primo piano di un palazzo di corso Roma hanno rovistato e messo a soqquadro le stanze, ma senza trovare denaro, oggetti d’oro o comunque refurtiva da piazzare, come ha poi raccontato ai poliziotti il padrone di casa che ha scoperto l’effrazione nella serata al momento di rincasare. Sono invece fuggiti senza perquisire l’abitazione di via Ciano, dopo aver forzato la porta d’ingresso, i ladri che probabilmente si sono accorti di essere stati scoperti da alcuni vicini ed hanno preferito allontanarsi senza portare a termine il colpo: la padrona di casa è stata infatti informata da alcuni vicini che la porta d’ingresso era socchiusa. Sul posto per il rituale sopralluogo è intervenuta una pattuglia della Questura.

Ladri infine in azione nella sede della «Coldiretti» in via Sant’Alfonso de Liguori: hanno agito di notte penetrando negli uffici, rovistando nelle stanze e rubando tre computer.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione