Lunedì 16 Luglio 2018 | 07:11

I fatti a gennaio

Manfredonia, uomo accoltellato
arrestato per atti persecutori

Un 54enne fu ridotto in fin di vita dopo una lite con un amico (anche lui arrestato) della moglie da cui doveva stare lontano per ordine del giudice

Manfedonia, 54enne accoltellatoora in manette per atti persecutori

Ridotto in fin di vita a coltellate dopo una lite, a distanza di 10 mesi un 54enne è finito agli arresti per atti persecutori rivelandosi non proprio ( o solo) vittima come inizialmente emerso. I carabinieri di Manfredonia hanno arrestato il 54enne Mario Talamo, un mese dopo le manette scattate ai polsi del suo aggressore, Antonio Vecera, 38 anni.

IN base a quanto ricostruito dai Carabinieri i due uomini, lo scorso gennaio, ebbero un violento litigio al termine del quale il 54enne fu raggiunto da diversi fendenti. Si scoprì, però, che nei confronti della vittima del ferimento era stato emesso un provvedimento di allontanamento dalla moglie, e la donna- in attesa del giudizio nei confornti del marito - si era trasferita altrove frequentando alcuni amici. Quel giorno di gennaio era in compagnia di Vecera: resasi conto della presenza del marito, lei cambiò strada e stessa cosa fece Vecera nel tentativo di raggiungere la sua auto. L'uomo però fu raggiunto da Talamo con il quale ebbe una lite durante la quale, approfittando della caduto del 54enne, non esitò a colpirlo più volte con un coltello.

Nel corso delle indagini la ricostruzione dell’accaduto era stata resa complicata dal fatto che le versioni fornite dai due uomini sull’accaduto erano state, ovviamente, diametralmente opposte. Ognuno aveva infatti dichiarato di essersi difeso dall’altro. Tuttavia, grazie ad alcune immagini estrapolate da sistemi di videosorveglianza presenti in zona, alle informazioni assunte nonché ad attività svolte, i Carabinieri erano comunque riusciti a evidenziare le responsabilità del Vecera.

La Procura della Repubblica prima ed il Tribunale successivamente, hanno condiviso quanto rappresentato dagli uomini dell’Arma, rispettivamente richiedendo ed emettendo la misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico a carico del Vecera, già eseguita in ottobre. Allo stesso modo, è ora stata ritenuta sussistere l’esigenza di aggravare la posizione di Talamo, sia perché aveva aggredito il Vecera nonostante fosse già sottoposto al divieto di avvicinamento, sia perché ha continuato a perseguitare la ex moglie, violando così la misura cautelare impostagli dal giudice e finendo anche lui agli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Rissa nella baraccopoli, feriti tre giovani africani

Rissa nella baraccopoli, feriti tre giovani africani

 
Bari e Foggia, i giochi nel centrodestra

Elezioni a Bari e Foggia,
i giochi nel centrodestra

 
Chiusa la conferenza, la pista dell'aeroporto si farà

Chiusa la conferenza, la pista dell'aeroporto si farà

 
Schianto con la moto sulla 16muore un 53enne di S. Severo

Schianto con la moto sulla 16
muore un 53enne di S. Severo

 
Gioco illegale, multe per 200mila euro e 12 denunce

Gioco illegale, multe per 200mila euro e 12 denunce

 
Leonardo sblocca l’indotto: riassunti dieci ex dipendenti

Leonardo sblocca l’indotto: riassunti dieci ex dipendenti

 
Si tuffa in mare e muore: turista pugliese colto da un malore

Si tuffa in mare e muore: 81enne foggiano colto da un malore

 
Assunzioni, i concorsi da settembre

Assunzioni, i concorsi da settembre

 

GDM.TV

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 
Negramaro a Lecce, il concertoallo stadio davanti ai 30mila

Negramaro a Lecce, il concerto allo stadio davanti ai 30mila

 
Lunghe assenze dall'ospedale, sospeso direttore medico a Campi Salentina

Campi, medico assenteista lasciava l'ospedale per andare nel suo hotel Vd

 
Si assentavano dal lavoro, sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

Tornano i furbetti del cartellino: beccati e sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

 
Bagarre in aula sul dl Palagiustizia tutti contro Bonafede: parte il coro «onestà»

Bagarre in aula sul dl Palagiustizia, parte il coro «onestà»

 

PHOTONEWS