Domenica 15 Luglio 2018 | 21:10

San Severo

Bombe nella notte, tanta paura
e danni per una coppia di anziani

Genitori di un commerciante che abita in un altro rione: c'è un nesso?

Bombe nella notte, tanta paura e danni per una coppia di anziani

SAN SEVERO - Due bombe esplose una dopo l’altra. Dopo pochi secondi. Un uno-due da match pugilistico, inflitto a una città che stenta a superare i contraccolpo di una nuova ondata di criminalità ultimamente coincisa con una serie di rapine quasi sempre messe a segno da malviventi più che adolescenti.

Ieri mattina, venticinque minuti dopo al mezzanotte, due bombe sono state fatte esplodere davanti all’abitazione di una coppia di anziani in via Milano, nel popoloso rione popolare che va da via Torremaggiore a Via Nenni. Persone non ancora identificate hanno posizionato due bombe carta dal forte potenziale davanti all’ingresso e alla rimessa dell’abitazione, per poi darsi alla fuga dopo aver acceso le micce. Pochi secondi e il doppio boato nel giro di alcuni secondi di intervallo.

Tanta paura e gente per strada. Quando i residenti in zona hanno aperto le porte di casa hanno intuito cosa era successo. Ingenti i danni agli infissi della casa, dei vicini e una autovettura parcheggiata a poca distanza. Sul posto le forze dell’ordine e i vigili del fuoco del locale distaccamento che hanno bonificato l’area.

Nel mirino i genitori di un commerciante del posto. Un messaggio indiretto per «avvertire» il figlio delle vittime? Uno scambio di persone nel mirino dei bombaroli? tanti interrogativi al vaglio degli inquirenti che hanno anche acquisito le immagini di videosorveglianza della zona nel tentativo di dare un nome e un volto agli autori dell’«avvertimento».

Il commerciante, figlio delle vittime, ha negato di aver ricevuto minacce estorsive e tanto meno di avere timore di qualche vendetta. Ritiene che possa trattarsi di un errore di persone perché l’obiettivo dei bombaroli potrebbero essere altre persone.

Investigatori che battono più piste, non escludendo ovviamente quella delle richieste estorsive che, al momento, resta la più accreditata. Nessun aiuto è stato fornito nemmeno dalle persone che abitano in zona atteso che a quell’ora in pochi erano ancora in piedi.

Il doppio boato è stato avvertito in quasi tutta la città e ha riacceso le paure dei sanseveresi da tempo costretti a convivere in un clima di scarsa sicurezza nonostante il forte presidio delle forze dell’ordine e gli arresti effettuati negli ultimi tempi in città e nei dintorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Rissa nella baraccopoli, feriti tre giovani africani

Rissa nella baraccopoli, feriti tre giovani africani

 
Bari e Foggia, i giochi nel centrodestra

Elezioni a Bari e Foggia,
i giochi nel centrodestra

 
Chiusa la conferenza, la pista dell'aeroporto si farà

Chiusa la conferenza, la pista dell'aeroporto si farà

 
Schianto con la moto sulla 16muore un 53enne di S. Severo

Schianto con la moto sulla 16
muore un 53enne di S. Severo

 
Gioco illegale, multe per 200mila euro e 12 denunce

Gioco illegale, multe per 200mila euro e 12 denunce

 
Leonardo sblocca l’indotto: riassunti dieci ex dipendenti

Leonardo sblocca l’indotto: riassunti dieci ex dipendenti

 
Si tuffa in mare e muore: turista pugliese colto da un malore

Si tuffa in mare e muore: 81enne foggiano colto da un malore

 
Assunzioni, i concorsi da settembre

Assunzioni, i concorsi da settembre

 

GDM.TV

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 
Negramaro a Lecce, il concertoallo stadio davanti ai 30mila

Negramaro a Lecce, il concerto allo stadio davanti ai 30mila

 
Lunghe assenze dall'ospedale, sospeso direttore medico a Campi Salentina

Campi, medico assenteista lasciava l'ospedale per andare nel suo hotel Vd

 
Si assentavano dal lavoro, sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

Tornano i furbetti del cartellino: beccati e sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

 
Bagarre in aula sul dl Palagiustizia tutti contro Bonafede: parte il coro «onestà»

Bagarre in aula sul dl Palagiustizia, parte il coro «onestà»

 
Blitz antiriciclaggio a Bari, soldi nascosti tra le mura di casa: sequestrati 31 milioni

Blitz antiriciclaggio a Bari, soldi nascosti tra le mura di casa: sequestrati 31 milioni (Vd)

 

PHOTONEWS