Cerca

Venerdì 20 Aprile 2018 | 11:03

LUCERA

Servono almeno nove milioni
per bonificare l'area ex Alghisa

Ci sono 464 tonnellate di polvere di alluminio e 8.420 di scorie

Servono almeno nove milioni per bonificare l'area ex Alghisa

di Riccardo Zingaro


LUCERA - Servono 9 milioni di euro per rimuovere tutto il materiale accatastato da almeno 15 anni sul piazzale dell’ex stabilimento Alghisa, l’azienda metallurgica fallita nel 2004 e ancora in mano alla curatela giudiziaria. La stima della cifra emerge dall’approvazione del progetto di massima da parte della giunta comunale, con il quale ha partecipato all’atteso bando regionale sulla bonifica di aree inquinate.

Con questo passaggio si rafforzano quindi le speranze di risoluzione di un problema pesante almeno quanto quella grande quantità di scorie industriali visibili dalla statale 17 a poche centinaia di metri dall’abitato di Lucera, ormai da anni uno spauracchio ambientale i cui effetti nocivi sono però tutti da verificare. Si tratta di una mole di materiale di varia natura che va oltre i residui di alluminio, e quindi non strettamente collegata alla produzione di lingotti per l’industria automobilistica. Su una superficie di circa 8mila metri quadri giacciono 464 tonnellate di polvere di alluminio e 8.420 tonnellate di scorie saline di seconda fusione, ma sotto quel che resta del capannone ci sono anche altre scorie di provenienza misteriosa e inspiegabile. Dalle analisi effettuate nel 2013, sono stati riscontrati superamenti dei limiti consentivi per sostanze come antimonio, berillio, cromo, nichel, rame e zinco, ma anche cadmio, mercurio, piombo, senza però apparenti contaminazioni delle acque sottostanti.
Sarà difficile che l’intera somma di 9 milioni venga subito assegnata dalla Regione, poiché il fondo previsto per la Capitanata è di 24 milioni (dei 109 messi in palio a livello pugliese) e i pretendenti non sono pochi. Manca il Comune di Troia relativo alla contrada Giardinetto, perché la richiesta di Palazzo D’Avalos riguarderebbe solo la rimozione dell’eternit dall’ex sito industriale. La progettazione lucerina riguarda invece la sola rimozione del materiale che comporta anche trasporto e smaltimento specializzati, perché il vero argomento bonifica verrà affrontato solo a seguito di indagini e analisi chiamate a verificare se e quanto sia rilevante l’inquinamento in loco.
In tutto questo si innesta, con una tempistica non ancora definita, l’altro finanziamento già acquisito e relativo a piano di indagini, caratterizzazione dei rifiuti e analisi del rischio del sito, oltre all’annunciata copertura dei cumuli che, però, a questo punto potrebbe anche saltare in caso di concessione dei finanziamento per la loro rimozione. Comunque sia, al Comune c’è fiducia e ottimismo di cominciare a mettere mano a uno storico bubbone ambientale, nonostante si tratti di impiegare soldi pubblici per un soggetto formalmente privato. È stato deciso in buona sostanza di sostituirsi alla curatela, raggiunta a settembre da un’ordinanza (e un’altra simile era arrivata pure dalla Provincia) di messa in sicurezza e rimozione, provvedimento che chiaramente non è riuscita ad adempiere per mancanza di fondi evidenziata a più riprese ormai da oltre un decennio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Assalto al caveau in Calabriapolizia arresta componenti banda

Assalto al caveau in Calabria
polizia arresta componenti banda

 
Venduta la Sangalli vetroacquistata da multinazionale turca

Venduta la Sangalli vetro
acquistata da società turca

 
Statua di Frizzi vicino a parco di San Giovanni Rotondo

Statua di Frizzi in un parco
di San Giovanni Rotondo

 
Incendio distrugge un' azienda agricola a Foggia

Un incendio distrugge
azienda agricola a Foggia

 
Tre arresti nel Foggianoper una serie di rapine e furti

Tre arresti nel Foggiano
per una serie di rapine e furti

 
Palloncini per nozze d'argento arrivano in Montenegro

Palloncini per nozze d'argento
arrivano in Montenegro

 
Processo per riciclaggio rinviata all'8 maggio udienza per ex vicepresidente Foggia

Processo riciclaggio, fissata l'8 maggio udienza per ex vicepresidente Foggia

 
Foggia, ferito marocchinodurante litigio in strada

Foggia, ferito marocchino
durante litigio in strada

 

MEDIAGALLERY

Papa Francesco

Papa Francesco alla volta di Molfetta
2a tappa su luoghi di don Tonino Bello

 
Bradanica, dopo 50 anniaperti i primi 8 chilometri

Bradanica, dopo 50 anni
aperti i primi 8 chilometri

 
Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

 
Tentata estorsione, fermati  avvocato e maresciallo Gdf

Tentata estorsione, fermati
avvocato e maresciallo Gdf

 
Tre arresti nel Foggianoper una serie di rapine e furti

Tre arresti nel Foggiano
per una serie di rapine e furti

 
Rapina ed estorsione ad Andria arrestati minori di 16 e 17 anni

Rapina ed estorsione ad Andria, arrestati minori di 16 e 17 anni

 
Barletta, in giro uomo armato di pistola

Barletta, in giro uomo armato di pistola

 

LAGAZZETTA.TV

Meteo TV
Previsioni meteo per sabato, 21 aprile 2018

Previsioni meteo per sabato, 21 aprile 2018

 
Spettacolo TV
Cannes 'perdona' von Trier

Cannes 'perdona' von Trier

 
Mondo TV
Movimento punk finanziato da ex Urss, ma e' fake

Movimento punk finanziato da ex Urss, ma e' fake

 
Italia TV
Ancora troppi chili e alcol

Ancora troppi chili e alcol

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin

 
Notiziari TV
ANSAtg delle ore 8

ANSAtg delle ore 8

 
Economia TV
Cassa previdenza commercialisti: 1 mld a economia reale

Cassa previdenza commercialisti: 1 mld a economia reale

 
Calcio TV
E Simy fa Ronaldo

E Simy fa Ronaldo