Cerca

Martedì 24 Aprile 2018 | 16:25

La drammatica analisi

Lotta alle mafie a Foggia
il racket impera, omertà diffusa

«Quasi tutti gli operatori economici non denunciano le estorsioni subite»

Lotta alle mafie a Foggia il racket impera, omertà diffusa

FOGGIA - «Dai lavori della commissione regionale di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia è emerso che la situazione piuttosto delicata in Puglia si fa critica nella provincia di Foggia dove gli operatori economici, pressoché nella totalità. non denunciano le estorsioni». È la «fotografia» non certo nuova per il capoluogo dauno e la Capitanata, da anni stabilmente al primo/secondo posto in negativo in Italia nelle classifiche sull’estensione dei fenomeni estorsivi, scattata dalla commissione regionale d’inchiesta sulle mafie pugliesi, con la «Società foggiana» che è stata definita dal procuratore nazionale Franco Roberti la quarta mafia d’Italia dopo Cosa nostra siciliana, ‘ndrangheta calabrese e camorra campana.

Nel corso dei lavori la commissione regionale ha sentito l’avvocato Angela Maralfa, coordinatore regionale Fai Puglia (federazione associazioni antiracket e antiusura italiane); Pippo Cavaliere, presidente della fondazione Buon Samaritano di Foggia da oltre vent’anni in prima fila nella lotta agli strozzini, non solo aiutando le famiglie in difficoltà per evitare che debbano ricorrere a prestiti a strozzo ma anche costituendosi sistematicamente parte civile nei processi per usura, anche quando imputati sono elementi della mafia foggiana; e Paolo Vitti, della consulta nazionale antiusura «Giovanni Paolo II onlus». Audizioni necessarie per consentire alla commissione regionale di completare la redazione del testo unico della Regione Puglia su legalità e antimafia sociale.

«Prevenzione e informazione» ha dichiarato la presidente della commissione Rosa Barone «sono gli aspetti su cui si sono maggiormente soffermati le persone sentire. È emersa la necessità di far conoscere quali siano i benefici della denuncia e pubblicizzare le attività delle associazioni antiracket e antiusura. Molto spesso chi non denuncia continua a subire per paura di ritorsioni; per questo è necessario prevedere un fondo apposito per campagne di prevenzione e informazione finalizzati a diffondere e illustrare i risultati raggiunti finora grazie alle importantissime denunce delle vittime. Accogliamo anche l’invito rivolto dalle associazioni di prevedere nel testo un fondo regionale di garanzia che si aggiunga a quello nazionale antiusura, la cui dotazione negli anni è stata purtroppo notevolmente ridotta».

Dalle audizioni è emerso che in Puglia le estorsioni sono legate prettamente alle organizzazioni criminali, strutture organizzate che per questo riescono ad avere forza prevaricatrice. La provincia maggiormente vessata dal racket è quella foggiana, in particolare a Vieste (fu nella capitale del turismo pugliese che nel 2010 nacque la prima associazione antiracket in Capitanata, sull’onda di una sessantina di intimidazioni e avvertimenti nell’arco di un anno) dove quasi tutte le realtà che hanno a che fare con il turismo hanno ricevuto richieste dai clan. Nel Foggiano il tessuto sociale è fortemente intimorito e nella maggior parte dei casi le vittime di estorsioni non denunciano.

«È importante prevedere campagne di educazione alla legalità» prosegue l’analisi di rosa Barone «che coinvolgano i ragazzi, perché è da loro che può nascere il cambiamento. Non lasceremo soli i cittadini che devono sentire forte e radicata sul territorio la presenza delle istituzioni. Per questo abbiamo in programma qui, come nel resto della regione una serie d’iniziative di sensibilizzazione».

Se l’estorsione è il «core business» della mafia foggiana e non solo, anche i fenomeni di usura destano preoccupazione: la causa principale è il sovraindebitamento che spinge le vittime a rivolgersi alla criminalità. «Nel testo che stiamo elaborando» conclude il presidente della commissione regionale d’inchiesta «ci è stato chiesto di prevedere un richiamo importante alla responsabilità, ovvero indicare al cittadino cosa può fare in prima persona. L’obiettivo è costruire un testo che sia realmente fruibile dai destinatari; per questo convocheremo a breve in audizione i rappresentanti delle prefetture pugliesi per comprendere quale e in che termini una nuova legge per il contrasto all’usura potrebbe contribuire a facilitare il loro lavoro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Sasso da cavalcavia in azione banda di 8 ragazzi a Cerignola

Sasso da cavalcavia in azione
banda di 8 ragazzi a Cerignola

 
Serve una piscina comunale c’è un progetto fermo da anni

Serve una piscina comunale
c’è un progetto fermo da anni

 
Sanità Puglia, commissione approva più fondi per assegni di cura

Sanità Puglia, commissione approva più fondi per assegni di cura

 
Droga dall'Albania al Gargano otto condanne a Bari

Droga dall'Albania al Gargano
otto condanne a Bari

 
Terrorismo, condanna di 5 anni a combattente ceceno dell'Isis

Terrorismo, condannato a 5 anni
combattente ceceno dell'Isis

 
Muore travolto da cavallo e carro procura di Foggia apre inchiesta

Muore travolto da cavallo e carro, procura di Foggia apre inchiesta

 
Scuola «Balilla» e Municipio in arrivo fondi per la sicurezza

Scuola «Balilla» e Municipio
in arrivo fondi per la sicurezza

 
Grano Cappelli alla bolognese«Nessun furto al foggiano»

Grano Cappelli alla bolognese
«Nessun furto al foggiano»

 

MEDIAGALLERY

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 
La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

 
Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

 
Puglia, Papa Francesco ad Alessano

Puglia, Papa Francesco ad Alessano

 
Papa Francesco celebra messa a Molfetta

Papa Francesco celebra messa a Molfetta

 
Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta: tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Italia TV
Morto dopo arresto, colpito in rissa per strada

Morto dopo arresto, colpito in rissa per strada

 
Economia TV
Alitalia: Ue apre indagine, dubbi su prestito ponte

Alitalia: Ue apre indagine, dubbi su prestito ponte

 
Mondo TV
Giraffa ribelle fugge dal recinto

Giraffa ribelle fugge dal recinto

 
Spettacolo TV
Alemanno canta Guccini, 'lo invitero' per il suo compleanno'

Alemanno canta Guccini, 'lo invitero' per il suo compleanno'

 
Calcio TV
Champions, stasera Roma a Liverpool

Champions, stasera Roma a Liverpool

 
Meteo TV
Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin