Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 11:46

Presi dalla Polizia

Mafia del Gargano, arrestati
due personaggi di spicco

In carcere è finito Savino Ariostini, vicino al clan Moretti-Pellegrino-Lanza. Ai domiciliari Tommaso Morra.

Mafia del Gargano, arrestatidue personaggi di spicco

La Squadra mobile di Foggia ha arrestato due presunti esponenti di spicco della mala foggiana e cerignolana nel corso di controlli seguiti alla strage di San Marco in Lamis (Foggia) del 9 agosto scorso. Nell’agguato furono uccisi un capoclan, il suo autista e due innocenti agricoltori. Questi ultimi due furono eliminati o perché ritenuti testimoni scomodi dell’agguato o perché scambiati per guardaspalle del boss.

In carcere sono finiti Savino Ariostini, foggiano di 49 anni, ritenuto elemento di spicco della criminalità organizzata foggiana, vicino al clan Moretti-Pellegrino-Lanza. Ariostini, sottoposto agli arresti domiciliari, nell’ambito di un controllo, è stato sorpreso in compagnia di un altro esponente di primo piano della 'Società' foggiana: per questo motivo la Corte di assise di appello di Bari ha inasprito la misura cautelare, disponendo la custodia in carcere. Ariostini - è detto in una nota della Questura - è «organico al clan di Rocco Moretti, molto vicino al noto pregiudicato Antonio Vincenzo Pellegrino, ed è stato arrestato in varie operazioni antimafia coordinate dalla Dda di Bari per i reati di traffico di sostanze stupefacenti, associazione mafiosa, tentati omicidi, estorsione e falsificazione denaro». Il fratello Ciro scomparve nel 1993 ed è ritenuto vittima della 'lupara biancà.

Agli arresti domiciliari, su disposizione della Procura Generale presso la Corte di Appello di Bari, è stato posto Tommaso Morra, 40enne, condannato alla pena di 2 anni e 10 mesi per i reati di rapina e furto. Morra è ritenuto «un soggetto di primissimo piano della criminalità cerignolana, dedita in particolare agli assalti ai portavalori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione