Cerca

Mercoledì 13 Dicembre 2017 | 21:50

manfredonia

«Manca un atto del Comune
e la casa ci viene negata»

«Manca un atto del Comune e la casa ci viene negata»

MANFREDONIA - L’appello è tanto disperato quanto emblematico di come vanno le cose sul Municipio. A lanciarlo un padre di famiglia col problema della casa. Non la cerca bensì l’ha già acquistata ma non può perfezionare l’atto notarile di compravendita perché il Comune non rilascia un documento di sua competenza. E sono trascorsi sei mesi e il poveruomo rischia di perdere la casa e l’anticipo versato.

«Vorrei portare alla luce un problema che grazie al comune, sta mettendo sul lastrico una famiglia» scrive Antonio (nome di fantasia). «A dicembre 2016 abbiamo fatto un preliminare di vendita per l’acquisto di un appartamento. In fase di trattativa i venditori ci dissero che l’immobile era costruito in diritto di superficie e che per venderlo dovevano, tramite il pagamento di una determinata somma, fare un atto di svincolo col Comune per poi avere la possibilità di acquistare questa casa. Il problema è che sono passati 6 mesi e ancora non abbiamo risposte, dopo che sarebbe stata già pagata la somma al Comune, rischiamo in più che ci scada la domanda del mutuo già deliberato e di perdere 50.000 euro di preliminare. Al Comune ci dicono sempre che la cosa verrà risolta ma non ci fanno mai sapere niente. Nel frattempo io perdo la casa, perdo il mutuo e 50.000 euro. C’è qualcuno che può aiutarci?».

Perché i solerti funzionari del Comune di Manfredonia non danno alcuna risposta ad un quesito alquanto chiaro nella sua connotazione? C’è qualcosa che non va? Ma allora perché non informano Antonio che rischia di perdere, come si dice in gergo popolare, incenso e capitale?

Un esempio, fra i tanti, di come vanno (o non vanno) le cose al Comune di Manfredonia e di come gli amministratori hanno «a cuore gli interessi del popolo». mic.ap.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione