Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 16:19

Arrestato un sorvegliato

Foggia, gli porta via l'auto
per «saldare» il debito»

Il 27enne è accusato di estorsione: la vittima ha saputo di avere un debito di 4mila euro (l'auto ne valeva 14mila )

Foggia, gli porta via l'autoper «saldare» il debito»

«Mi prendo l'auto per saldare il debito». Fa niente se il mezzo vale tre volte di più il presunto... sospeso. L'avrà pensata così (e male) il 27enne foggiano Nicola Cannone, sottoposto a sorveglianza speciale e ora finito in cella con l'accusa di estorsione. IN base a quanto accertato dagli uomini della Squadra mobile, Cannone - con la complicità di un altro individuo in fase di identificazione - costringeva la vittima, conosciuta da alcuni mesi, a consegnargli alcuni giorni fa la sua auto, paventando un suo inesistente credito di 4mila euro. La vittima si vedeva pertanto costretta a consegnare la propria autovettura avente un valore commerciale di euro 14mila, denunciando l'accuaduto alla Polizia.

Grazie alla normativa antimafia che consente l’arresto anche fuori dai casi di flagranza nei confronti di persone destinatarie di misure prevenzione responsabili di alcuni reati - fra cui l’estorsione - Cannone è stato così ammanettato e «accompagnato» in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • massimovolt

    21 Aprile 2017 - 11:11

    Questa è una vicenda dal sapore più cerignolano che foggiano.

    Rispondi

Altri articoli dalla sezione