Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 23:43

addio alla foto da cartolina

Foggia, da piazza a spartitraffico
Comune deturpa piazza Cavour

Foggia, da piazza a spartitrafficoComune deturpa piazza Cavour

La piazza cartolina di Foggia, piazza Cavour con al centro la fontana del Sele (più comunemente conosciuta come fontana dell’Acquedotto) trasformata in un gigantesco spartitraffico. Non potrebbe essere giudicata altrimenti la decisione assunta dall’Amministrazione comunale di avviare i lavori di realizzazione di isole spartitraffico lungo tutta la piazza che, in questo modo, perderà la sua fisionomia originale. Con quali benefici per il traffico è tutto da dimostrare.

Probabilmente, invece di spendere queste risorse per l’elevazione delle isole spartitraffico (sono alte venti centimetri) che di fatto soffocano la fontana del Sele che continua ad essere spenta nonostante gli interminabili lavori a cui è interessata, sarebbe stato sufficiente procedere al rifacimento della segnaletica orizzontale e, soprattutto, riaccendere i semafori spenti dalla istituzione dell’isola pedonale di via Lanza.

Se insomma occorrevva disciplinare meglio il traffico proveniente da corso Giannone e corso Roma, in direzione stazione ferroviaria e via Conte Appiena e via della Repubblica, sarebbe per davvero stato sufficiente ripristinare il funzionamento degli impianti, già esistenti, posti all’incrocio di viale XXIV maggio con via Scillitani e di vbia IV novembre e piazza Cavour (direzione via Conte Appiano).

Invece si è deciso per realizzare spartitraffico intorno alla fontana del Sele che a questo punto invece di essere un luogo monumentale della città (ripetiamo, è una delle cartoline di Foggia) viene trasformata in una rotatoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione