Cerca

Sabato 19 Agosto 2017 | 03:33

solidarietà

Foggia, partita la maratona
per sostenere Telethon

maratona Telethon Foggia

di LORITA BRUNO

FOGGIA - Il cuore della Capitanata batte per Telethon. Anche quest’anno, come ormai da 27 anni, è partita la kermesse della solidarietà, ovvero la raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare di Fondazione Telethon. Ieri, in occasione dell’apertura ufficiale della settimana Telethon in tutta Italia, si è tenuta a Foggia, presso il centro commerciale “Mongolfiera”, la presentazione del programma delle attività del Coordinamento provinciale di Foggia, guidato da Nico Palatella, e che vede quest’anno oltre 40 Comuni della Capitanata presidiati dai delegati territoriali in oltre 60 piazze.
“Siamo orgogliosi della generosità che mostra la nostra Capitanata malgrado i tempi difficili – ha precisato Nico Palatella, coordinatore provinciale Telethon-, Foggia si è attestata all’undicesimo posto a livello nazionale per la raccolta fondi, su 108 presidi, superando la somma di ben 70mila euro, come è stato ricordato nell’ultimo congresso nazionale tenutosi a Venezia. Ricordo fra coloro che hanno contribuito alla raccolta fondi in Capitanata, i supermercati “La Prima” che in 4 anni hanno sfiorato i 55mila euro. Telethon oramai è una realtà, un punto di riferimento per molte famiglie che devono misurarsi con le malattie genetiche. Penso però che partecipare alla maratona Telethon non debba riguardare solo chi si imbatte nel problema ma anche chi è più fortunato, perché come mi piace ricordare: chi sta bene può fare del bene”.

Fra i presenti all’incontro anche il vice sindaco del Comune di San Giovanni Rotondo Nunzia Canistro: “Noi siamo con la ricerca perché ci crediamo. Anche gli enti istituzionali partecipano con piacere alla lunga maratona Telethon”. Ed ancora Anna Nuzziello, rappresentante delle associazioni che operano nel settore disabilità: “E’ fondamentale la giusta informazione in un campo così delicato come la ricerca scientifica. Credo nell’importanza di fare rete fra le tante associazioni di volontariato che ruotano attorno al pianeta disabilità, mi riferisco ad esempio all’Assori, Anfass ed altre che ci sono vicine; mi piacerebbe che gli enti istituzionali partecipassero in maniera più fattiva, non dobbiamo sottovalutare il disagio delle famiglie, la loro angoscia nel non avere un punto di riferimento per aiutare coloro che non hanno voce”.
Tante gli eventi che si terranno sotto il segno di Telethon, dal torneo di calcetto presso il piccolo seminario ai concerti di Natale, ed ancora biciclettate e kermesse teatrali. Fra gli altri presenti anche Carlo Laronga, direttore CSV Foggia, il direttore del centro commerciale, Roberto Consalvo e le rappresentanze istituzionali dei vari Comuni nonché i presidenti delle associazioni impegnate nella raccolta 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione