Cerca

La Finanza sequestra 150 mila pezzi

Foggia, scoperta
la fabbrica del tarocco

Foggia, scoperta la fabbrica del tarocco

FOGGIA - Oltre 200 controlli nei primi 10 mesi dell’anno sia nei confronti di venditori ambulanti sia di negozi, con 120 persone denunciate per vendita di materiale contraffatto e/o per violazione delle norme in materia di sicurezza del prodotto, con 150mila «pezzi» sequestrati. È questo il bilancio stilato dal comando provinciale della Guardia di Finanza dopo l’ennesimo controllo «per il contrasto alla contraffazione, all’abusivismo ed alle correlate forme di illegalità» attuato nei giorni scorsi in tutta la Puglia con le Fiamme gialle che per due giorni hanno battuto a tappeto negozi e controllato venditori ambulanti in tutta la regione. Il dato complessivo - diffuso dal comando regionale della Guardia di Finanza - parla di 161 interventi, nel corso dei quali sono stati sequestrati circa 11 milioni di articoli con la denuncia a piede libero di 69 persone: di questi articoli ben 6 milioni e 600mila sono del settore abbigliamento; altri 2 milioni e 600mila nel settore beni di consumo; e 800mila di elettronica: tutti «risultati contraffatti e/o dannosi per la sicurezza dei consumatori e quindi sottoposti a sequestro», spiegano i finanzieri.

Scendendo nel dettaglio foggiano della due giorni di controlli, i finanzieri hanno eseguito 23 controlli (principalmente a Foggia, ma non solo) che hanno portato alla denuncia a piede libero di 12 venditori ambulanti e commercianti ed al sequestro di 83mila articoli, per lo più capi d’abbigliamento e accessori, ma anche prodotti per la casa e profumi, perché contraffatti e per violazione delle norme sulla sicurezza del prodotto. Aspetto quest’ultimo che n on riguarda soltanto i prodotti di elettronica e i giocattoli (quelli con il marchio «CE» che certifica la sicurezza pure taroccato), ma anche i capi d’abbigliamento - spiegano gli investigatori - visto che spesso per la confezione di abiti e maglie vengono utilizzati coloranti con metalli pesanti e quindi pericolosi.

Dall’inizio dell’anno in tutta la Regione sono 1267 i controlli eseguiti in questo ambito, con 877 denunciati, 482 multe agli acquirenti e oltre 25 milioni di articoli sequestrati perché contraffatti o ritenuti non sicuri: il dato di Foggia da gennaio ad oggi parla invece, come accennato, di 200 controlli, 120 denunciati e 150mila articoli tolti dal mercato. I sequestri di più ingenti si registrano di solito a Bari e Taranto che, essendo città con porti, rappresentano anche punti di approdo e smistamento dei prodotti «taroccati» e/o non sicuri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400