Cerca

E' di San Severo

Assalto a gioielleria
a Vasto: preso foggiano

Ritenuto uno dei componenti del commando che ha portato via preziosi per mezzo milione di euro

sarni oro vasto

I carabinieri del Nucleo operativo di Vasto hanno arrestato ieri in provincia dell’Aquila Berardino D’Aloia, 25 anni di San Severo (Foggia), ritenuto uno dei componenti della banda che lo scorso 11 aprile rapinò poco prima dell’orario di chiusura la gioielleria 'Sarni Orò nel centro commerciale «Pianeta» di Vasto che fruttò un bottino di circa mezzo milione di euro.
Il ritrovamento dell’auto usata per la fuga, una Alfa Romeo Giulietta di colore rosso risulta poi rubata in febbraio a Termoli (Campobasso), ha indirizzato le indagini a individuare un punto di appoggio proprio a Vasto preso in affitto dall’arrestato. A seguito della perquisizione del locale i carabinieri hanno rinvenuto prove che dimostrano, in modo inequivocabile, che la rimessa era stata utilizzata dai rapinatori come base logistica. Titolare dell’indagine è il sostituto procuratore della Repubblica di Vasto Gabriella De Lucia, che ha richiesto la misura cautelare per D’Aloia - ora in carcere a Vasto - con l’accusa di rapina aggravata in concorso, riciclaggio, detenzione e porto di armi, incendio di autovettura. Le indagini dei carabinieri, coordinate dal maggiore Giancarlo Vitiello, comandante della Compagna di Vasto, continuano e non si escludono imminenti sviluppi nei prossimi giorni.
Nel centro commerciale entrarono in azione quattro uomini con il volto travisato da maschere, dei quali tre brandivano arnesi da scasso e uno impugnava una pistola semiautomatica. All’interno della gioielleria vi erano due commesse, mentre erano presenti ancora numerosi clienti del centro commerciale. Il raid, che procurava molto spavento tra gli avventori, durava pochi minuti. Un quinto complice attendeva la banda all’esterno a bordo di un’Alfa Giulietta rossa col motore acceso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400