Cerca

Sfruttamento dell'immigrazione clandestina

Truffa all'Inps a Foggia
interdetti due avvocati

Truffa ai danni dell'Inps 120 persone denunciate

FOGGIA - Due avvocati, un dipendente dell’Inps e un assistente sociale sono stati interdetti dallo svolgimento delle rispettive professioni nell’ambito dell’inchiesta che due mesi fa consentì di accertare la realizzazione di truffe finalizzate ad ottenere finanziamenti pubblici e allo sfruttamento dell’immigrazione clandestina. Il provvedimento è stato firmato dal gip del Tribunale di Foggia ed è stato eseguito dalla guardia di finanza.

Lo scorso 9 marzo le Fiamme gialle arrestarono 24 persone per i reati, a vario titolo, di associazione per delinquere, truffa e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono accusate di aver simulato assunzioni in agricoltura, edilizia e nei servizi, anche all’insaputa delle aziende, per poi lucrare sulle indebite indennità che 1372 compiacenti lavoratori percepivano per disoccupazione, malattia o maternità.

I due avvocati, in particolare, avrebbero assicurato all’organizzazione «la propria consulenza tecnico-giuridica per 'deviarè gli iter amministrativi di erogazione delle indennità o di regolarizzazione» della posizione degli immigrati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400