Cerca

Intimiditi i nuovi acquirenti

Racket sull'asta della masseria
Tre arresti ad Ascoli Satriano

Per far rinunciare all'acquisto dell'immobile avrebbero minacciato gli interessati sparando colpi di pistola su un'auto e dando fuoco a un'altra

carabinieri a Foggia per morto folgorato

Ascoli Satriano (Foggia) - Dovranno rispondere di tentata estorsione aggravata, porto e detenzione di armi e danneggiamento aggravato seguito da incendio le tre persone arrestate dai carabinieri che hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare emesso dal gip del Tribunale di Foggia su richiesta della Procura della Repubblica. Si tratta dei fratelli Ruggiero e Celestino Lobozzo, rispettivamente di 62 e 64 anni e Giuseppe Loporchio di 36. Le indagini, avviate nel dicembre scorso, hanno accertato le responsabilità dei tre dopo l'acquisto all'asta della masseria precedentemente di proprietà dei fratelli Lobozzo per persuadere gli acquirenti a desistere dall’entrare in possesso dell’immobile. Contro un’automobile dei nuovi proprietari furono sparati alcuni colpi di arma da fuoco, un'altra loro vettura fu danneggiata da un incendio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400