Cerca

Nel Foggiano

Banda portavalori
sequestrati beni

portavalori

Un fabbricato e un’auto, per un valore complessivo di 500 mila euro, sono stati posti sotto sequestro da agenti della Divisione Anticrimine della questura di Foggia e del Servizio centrale operativo (Sco) nell’ambito dell’inchiesta su una presunta associazione per delinquere finalizzata alle rapina ai danni di caveau di istituti di vigilanza e di furgoni portavalori, che il 29 gennaio scorso aveva portato a 12 arresti.
I beni sono riconducibili ad Antonio Russo. Il fabbricato, una villetta, è la stessa nella quale Russo è stato catturato il 29 gennaio. Nell’occasione ad insospettire gli investigatori, in particolare, fu la strana posizione di un armadio bar fissato all’interno di una parete nella taverna della villa, dietro cui si celava un locale in cui Russo aveva tentato di nascondersi. I due sequestri odierni fanno seguito a quelli eseguiti il 29 gennaio che hanno interessato sei società, 13 terreni agricoli, 27 rapporti bancari, 23 immobili e sette beni mobili registrati, tra i quali un’imbarcazione, per un valore complessivo di cinque milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400