Cerca

Viola obblighi e va a matrimonio amico, arrestato capo clan

Viola obblighi e va a matrimonio amico, arrestato capo clan
FOGGIA - Aveva l’obbligo di non allontanarsi dal comune di residenza e di non frequentare pregiudicati, ma Roberto Sinesi, 53enne, con numerosi precedenti penali, già condannato per associazione di tipo mafioso e ritenuto elemento al vertice della batteria mafiosa 'Sinesi - Francavilla', ha pensato di partecipare ad una festa di matrimonio di un suo amico, a Lucera. Per tale motivo, i carabinieri del Comando provinciale di Foggia lo hanno tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura.

Le indagini dei militari hanno accertato che Sinesi, gravemente indiziato del delitto di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, a cui era sottoposto dal marzo scorso, ovvero all’uscita dall’ultimo periodo di detenzione carceraria, senza alcuna autorizzazione, aveva partecipato alla festa di matrimonio in un locale che si trova nel comune di Lucera ed era in compagnia di persone con precedenti penali,  appartenenti al suo stesso clan. L’arrestato è stato associato al carcere di Ariano Irpino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400