Cerca

Maltempo, Foggiano colpito Ferrovie del Gargano in tilt

Maltempo, Foggiano colpito  Ferrovie del Gargano in tilt
FOGGIA – Violenti nubifragi hanno interessato per tutta la notte e fino all’alba il territorio della Capitanata, in Puglia, e, in modo particolare le città di Foggia, Troia, Lucera ed alcuni centri del Subappennino dauno. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco di cittadini in difficoltà per allagamenti di abitazioni e garage. I vigili del fuoco, carabinieri, polizia e vigili urbani, sono intervenuti anche per soccorrere automobilisti rimasti in panne, sia per l'acqua che ha invaso le sedi stradali, sia per il fango e i detriti che ostacolavano la circolazione delle vetture.

Un muro di sostegno, nel comune di Troia, ha ceduto e si è abbattuto su una cabina della rete del gas metano causando una contenuta perdita che è stata risolta in breve tempo.

A Foggia, a Parco San Felice sono caduti alcuni alberi e per alcune ore è rimasto allagato e bloccato il sottopassaggio di via Scillitani. Due solai di due abitazioni disabitate sono crollati in una zona periferica di Foggia: non ci sono feriti. Verso le 3 della notte un fulmine si è abbattuto in una zona periferica della città provocando l’interruzione dell’energia elettrica per un’ora. Numerosi disagi anche per la circolazione ferroviaria.

Sempre nel foggiano, a pochi chilometri da Foggia, a Borgo Cervaro, si sono verificati numerosi allagamenti nelle campagne. La situazione meteorologica sta ora migliorando.

La circolazione dei treni sulle linee Caserta-Foggia e Benevento-Avellino è stata sospesa a causa dei danni causati dai violenti temporali e dalle bufere di vento che si sono abbattuti, con decine di fulmini, sempre la scorsa notte in molte zone della Campania. Per limitare i disagi ai viaggiatori, Trenitalia ha attivato servizi sostitutivi con autobus. Ai viaggiatori – sottolinea Trenitalia – viene "fornita massima assistenza da parte del personale ferroviario".

A causa delle forti precipitazioni, è stato chiuso al traffico il tratto della strada statale 90 'delle Puglie' compreso tra Bovino (km 56,700) e il bivio per Foggia/Innesto strada stradale 16 'Adriatica" (km 81,000), in provincia di Foggia.

Sul posto è arrivato personale dell’Anas, delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco per monitorare la situazione e ripristinare al più presto le normali le normali condizioni di viabilità.

Sempre a causa del maltempo è stato provvisoriamente chiuso il tratto della strada statale 673 tangenziale di Foggia compreso tra il chilometro 22 e il chilometro 23.

Interrotta anche la circolazione dei treni delle Ferrovie del Gargano sulla Foggia-Lucera. I binari della tratta sono stati praticamente sommersi da acqua e fango a causa dell’esondazione del torrente "Vulgano" inducendo la Direzione di Esercizio a sospendere il traffico da e per il capoluogo. La più colpita dal nubifragio è l’area in cui si trova la stazione di Vaccarella. Squadre di tecnici e operai delle Fdg e della "LFC" (Lavori Ferroviari e civili) sono già al lavoro per liberare la linea da fango e detriti.

I treni sono stati sostituiti con corse automobilistiche con partenze da Foggia e Lucera così come da orario ferroviario.

Il traffico ferroviario nel tratto di linea Ascoli Satriano-Foggia, sulla linea Potenza-Foggia è stato poi riattivato dopo le 14.

"La criticità per fortuna sta rientrando anche se stiamo seguendo costantemente l’evolversi della situazione nei territori della Capitanata e siamo in continuo contatto sia con la sala operativa della Protezione civile che con i luoghi maggiormente colpiti dalle piogge di queste ultime ore". Lo affermano in una nota il vicepresidente della Regione Puglia, con delega alla Protezione civile, Antonio Nunziante e il presidente del comitato regionale della Protezione civile, Ruggero Mennea, in relazione alle piogge intense che hanno interessato per tutta la notte i territori del foggiano.

"La Protezione civile continua a monitorare attentamente anche i corsi d’acqua – è detto in una nota – in particolare quello del Cervaro (in località Incoronata) che ha esondato senza danni così come ci hanno segnalato i volontari che si trovano sul posto". "Il nostro coordinamento – prosegue la nota - si è attivato già nella nottata in sintonia con la Prefettura, i Vigili del fuoco, i sindaci e i tanti volontari che come sempre costituiscono la spina dorsale del sistema della Protezione civile e ai quali va il nostro affettuosissimo ringraziamento. Siamo comunque in attesa di comunicazioni dai sindaci dei comuni colpiti dall’ondata di maltempo del sub Appennino dauno, di Foggia e di Manfredonia per poter avviare una prima valutazione dei danni".

La Protezione civile intanto informa – riferisce la nota - che la viabilità statale, provinciale e comunale è ancora interessata da colate di fango mentre la città di Biccari ha aperto il Coc (centro operativo comunale), così come Deliceto, Troia e, a breve, anche Orsara di Puglia dove sono stati rilevati problemi di acqua potabile, già però in via di risoluzione. Il sindaco della città infatti sta provvedendo al rifornimento dell’acqua potabile con altri mezzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400