Cerca

Agroalimentare: a Foggia 200 scienziati parlano di sicurezza

Agroalimentare: a Foggia 200 scienziati parlano di sicurezza
FOGGIA – Sicurezza alimentare, autenticità e tracciabilità delle derrate alimentari, controllo della qualità del cibo, allergeni, contaminazioni chimiche, proprietà nutrizionali. Attorno a questi temi, da oggi e per tre giorni oltre 200 scienziati di tutto il mondo sono riuniti a Foggia  nella sede del Dipartimento di Economia dell’Università e per fare il punto della situazione e confrontarsi sulle metodologie innovative disponibili.

"Abbiamo co-organizzato questo incontro – ha detto Antonio Logrieco, del Consiglio nazionale delle ricerche dell’Istituto delle produzioni alimentari – insieme al Dare (Distretto agroalimentare regionale), all’università e allo studio Bonassisa, per approfondire metodologie e tecnologie chimiche molto avanzate, che hanno molteplici usi per quello che riguarda l'implementazione agroalimentare a livello mondiale, e per parlare delle possibilità, delle applicazioni e delle potenzialità di questi strumenti per garantire la sicurezza degli alimenti, per permettere la tracciabilità ed evitare frodi alimentari".

"Quello di oggi è un convegno a carattere internazionale – ha spiegato il direttore del Dare, Antonio Pepe – che vede ogni anno riunirsi ricercatori di tutto il mondo, provenienti principalmente dagli Stati Uniti e dal Nord Europa. Sono Paesi molto interessati ad applicare queste nuove metodologie al sistema agroalimentare, proprio perchè, avendo una grossa importazione di cibi, hanno necessità di determinare parametri di sicurezza. I Paesi del Nord Europa che stanno via via adottando alimentazioni e diete mediterranee, sono molto interessati a certificare la provenienza dai nostri luoghi di questi cibi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400