Cerca

Da Cerignola a Bari per rapinare banca «Esibisce» il volto 

Da Cerignola a Bari per rapinare banca «Esibisce» il volto 
BARI - pensava di farla franca venendo a rapinare una banca in tasferta: ma la strategia si è rivelata inutile per un 23enne di Cerignola arrestato dai Carabinieri per un colpo messo a segno in un istituto di credito di Bitritto il 1 dicembre dello scorso anno.
Il giovane, quel giorno, dopo aver scavalcato lo sportello, afferrò dalle spalle una casseria tenendola per il collo e minacciandola con un taglierino: dopo aver ripulito la cassa, usò la donna per costringere anche l'altra impiegata a fare la stessa cosa. Dopo aver arraffato circa 10mila euro, il rapinatore facendosi scudo della donna si fece aprire la porta di emergenza dopo aver colpito con un calcio il direttore.
Le indagini avviate dai Carabinieri intervenuti sul posto non appena allertati, basate principalmente sulla visione dalle immagini impresse dalle telecamere di videosorveglianza installate all’interno dell’istituto di credito, hanno consentito l’identificazione del rapinatore, nei confronti del quali è stato emesso un provvedimento di cattura. Il 23enne si trova ora rinchiuso nel carcere di Foggia, essendo stato catturato a Cerignola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400