Cerca

Foggia, killer sparano in strada: un 35enne vivo per miracolo

Foggia, killer sparano in strada: un 35enne vivo per miracolo
FOGGIA - Un pregiudicato, Mario Piscopia, di 35 anni, è stato ricoverato negli Ospedali Riuniti di Foggia dopo essere stato gravemente ferito in un agguato avvenuto ieri sera in via Manfredonia, all’altezza dell’incrocio con viale Fortore. L’uomo, che ha precedenti anche per un omicidio avvenuto nel 2011, è ritenuto vicino ad un clan della città.

Era a bordo di uno scooter quando è stato avvicinato da due persone che erano in sella ad un altro motorino e che lo hanno inseguito, sparando. L’uomo è stato colpito da cinque colpi di arma da fuoco in più punti del corpo: testa, braccio e coscia. Piscopia è ricoverato in ospedale con prognosi di 30 giorni: ha riportato la frattura dell’avanbraccio sinistro e della tempia sinistra, conseguenza delle pistolettate che l’hanno raggiunto anche alla testa.

Un altro proiettile gli ha trapassato la coscia sinistra. Nessun dubbio, vista la traiettoria dei colpi, che chi ha fatto fuoco volesse uccidere: sull’asfalto la «scientifica» ha poi repertato 8 bossoli ed un’ogiva (la parte terminale del proiettile) esplosi da una pistola semiautomatica calibro 7.65. Forse i killer vedendo la vittima stesa a terra hanno pensato di averla uccisa, fuggendo verso viale Fortore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400