Cerca

Manfredonia, assenteismo al Comune: 11 arrestati «Timbravano e via»

Manfredonia, assenteismo al Comune: 11 arrestati «Timbravano e via»
MANFREDONIA - Undici persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta della procura di Foggia sull'assenteismo al comune dauno. I militari hanno eseguito le ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip su richiesta del pm: contestualmente sono stati notificati anche gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari che riguardano complessivamente 22 persone: 10 dipendenti comunali e 12 Lsu (Lavoratori socialmente utili). Le manette sono scattate per 3 dipendenti dell'Ente e per 8 Lsu.
L'attenzione degli investigatori si sarebbe concentrata soprattutto sugli uffici anagrafici del comune di Manfredonia: secondo le Fiamme gialle, i dipendenti, avvalendosi di colleghi e familiari compiacenti, si facevano timbrare il badge risultando così in servizio, mentre in realtà non si presentavano sul posto di lavoro oppure arrivavano in ritardo.

Dal 2013 al 2014 i militari hanno installato microtelecamere nei pressi delle apparecchiature marcatempo del Comune ed hanno eseguito numerosi servizi di osservazione e pedinamento nei confronti degli indagati. "Una attività – ha dichiarato il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Foggia, Francesco Gazzani nel corso di una conferenza stampa – che ha consentito di riscontrare una pluralità di dipendenti che, oltre a quello personale, marcavano il badge di altri colleghi impegnati altrove. Sono stati ripresi anche familiari che utilizzavano il badge del proprio congiunto che era impegnato a svolgere altre attività lavorative 'in nerò, come nel caso di uno degli indagati che faceva l’idraulico".

C'era anche chi, tra i dipendenti, dopo aver timbrato l'entrata, non accedeva agli uffici ma si dedicava ad acquisti presso mercati rionali e settimanali. Alcuni lavoratori socialmente utili, seppur formalmente presenti, non si recavano al lavoro e percepivano ore di straordinario attraverso false timbrature del badge.
Il gip, oltre ad ordinare gli arresti, ha disposto il sequestro preventivo per equivalente dei beni degli indagati per recuperare le somme indebitamente percepite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400