Cerca

Spaccio di cocaina, 2 arresti a Foggia in 4 mesi giro d'affari di 150mila euro

Spaccio di cocaina, 2 arresti a Foggia in 4 mesi giro d'affari di 150mila euro
FOGGIA– Un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sei presunti spacciatori di droga è stata  eseguita dai carabinieri a Cerignola e nei comuni limitrofi del Basso Tavoliere. Gli indagati sono accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagine, condotta tra marzo e giugno 2013, ha permesso di accertare – secondo i militari - molteplici episodi di spaccio di cocaina per un giro d’affari stimato intorno ai 150.000 euro.

Dei sei destinatari del provvedimento cautelare, due persone sono finite in carcere –  Matteo Clemente, di 20 anni, e Laura Marzocca, di 39 – per altre quattro – Sabina Ladogana, di 45, Valentina Clemente, di 34, Giuseppe Menniello, di 44, e Adelina Clemente di 26 – è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Le indagini sono state avviate dopo l’arresto, eseguito dai carabinieri il 22 marzo 2013, di Vincenzo Ladogana e Luigi Gentile, trovati in possesso di mezzo chilo di cocaina. Nel corso della perquisizione domiciliare furono trovati anche tre quaderni sui quali era annotata – secondo l’accusa – tutta la movimentazione della sostanza stupefacente che i due avevano acquistato e venduto, con indicazioni dettagliate sul prezzo d’acquisto, dei quantitativi ceduti o in giacenza, gli acconti ricevuti, i regali fatti come campione per l’assaggio ed il reso ricevuto per la cocaina di scarsa qualità. Per questi fatti gli arrestati sono già stati condannati alla pena di quattro anni di reclusione.

Ulteriori indagini hanno portato ad accertare – secondo i carabinieri – il coinvolgimento di altri soggetti, tra i quali la moglie di Ladogana, Laura Marzocca e la nipote Adelina Clemente, convivente di Luigi Gentile, che avrebbero avuto un ruolo nello spaccio di cocaina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400