Cerca

Pullman di studenti foggiani tampona tir su A14 tra i 27 feriti anche il preside

Pullman di studenti foggiani tampona tir su A14 tra i 27 feriti anche il preside
FORLI' – Un pullman che portava una scolaresca di Manfredonia in gita all’Expo ha tamponato violentemente un tir questa mattina verso 5.30 in A14, nel forlivese. Il bilancio è serio, con 27 tra feriti e contusi, ma nessuno, nemmeno il preside che ha riportato le ferite più serie, è in pericolo di vita: ha diverse fratture agli arti, guarirà in un mese.
E' stato un attimo questa mattina all’alba.

La comitiva, 47 ragazzi di 16 e 17 anni, tutti del terzo anno del Liceo scientifico Galileo Galilei, era partita ieri sera. A guidarli il preside, Pietro Leonardo Auciello e due docenti. Insieme avrebbero dovuto trascorrere la giornata di oggi all’esposizione milanese. Il gruppo, ha spiegato il prof. Prencipe, il vicepreside, avrebbe dovuto far ritorno stasera in Puglia.

Secondo una prima ricostruzione il mezzo pesante stava rallentando per entrare in una piazzola di sosta, ma il conducente del pullman, per cause ancora da chiarire, non è riuscito ad evitare il tir, tamponandolo violentemente. Il mezzo pesante per la forza dell’impatto ha perso parte dal carico, composto da detersivi. La parte anteriore del pullman è stata completamente distrutta dallo scontro.

Complesso l’intervento dei soccorritori: Romagna Soccorso ha inviato nove ambulanze, due auto col medico a bordo ed un pullmino del 118. In azione anche i vigili del fuoco, che hanno provveduto alla messa in sicurezza dei mezzi incidentati. La Polstrada ha chiuso per mezz'ora il traffico. Anche per l’ora dell’incidente, le conseguenze sul traffico sono state abbastanza contenute.

I feriti sono stati smistati verso i diversi ospedali della zona. Il preside del Liceo Galilei è stato sottoposto al 'Bufalinì di Cesena ad un intervento ortopedico per ridurre la frattura a una gamba. Gli altri due feriti di media gravità, l'autista del pullman e un accompagnatore, sono stati portati rispettivamente all’ospedale cesenate e al Morgagni-Pierantoni di Vecchiazzano.

Tutti gli altri ragazzi sono stati curati per contusioni e traumi minimi, riportati soprattutto perchè l'impatto li ha colti nel sonno. Gli studenti che non sono rimasti feriti e quelli dimessi dopo che erano stati medicati sono ripartiti con un altro pullman verso casa.

"Ci siamo svegliati di soprassalto – ha spiegato Miriam, della 3 G, ai microfoni della TgR – molti hanno sbattuto, molti sono caduti a terra. Poi abbiamo sentito subito un forte odore di candeggina, perchè il tir portava detersivi. A noi ci piacerebbe andare ancora a Milano... ma non ci fanno andare...", ha aggiunto, tutto sommato non troppo spaventata dall’accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400