Cerca

Sequestrata a un pregiudicato una villa di 12 vani sul Gargano

Sequestrata a un pregiudicato una villa di 12 vani sul Gargano
VIESTE (FOGGIA) - Beni per un valore di oltre 500 mila euro, in particolare una villa a due piani composta da 12 vani con il terreno annesso, sono stati sequestrati a Vieste dai militari della Guardia di Finanza di Foggia ad un esponente di rilievo della mafia garganica, il pregiudicato Giambattista Notarangelo, di 43 anni. L’uomo è cugino di Angelo Notarangelo, ucciso in un agguato mafioso lo scorso mese di gennaio.

Il provvedimento di sequestro è scaturito da accertamenti patrimoniali eseguiti dai finanzieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia, sulle disponibilità economiche di Notarangelo, già condannato in via definitiva per reati contro il patrimonio e per traffico di sostanze stupefacenti, motivo per cui è stato anche sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale per due anni. Il pregiudicato, nell’ambito del processo scaturito dall’operazione denominata 'Medioevò, è stato condannato dal Tribunale di Foggia ad otto anni e quattro mesi di reclusione per estorsione continuata.

Gli accertamenti patrimoniali dei finanzieri hanno fatto emergere una sproporzione tra i redditi dichiarati da Notarangelo e la sua reale disponibilità di beni, ritenuti frutto di attività illecite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400