Cerca

Tra blogger, instagrammers storici e archeologi a Vieste è «invasioni digitali»

Tra blogger, instagrammers storici e archeologi a Vieste è «invasioni digitali»
di GIANNI SOLLITTO

VIESTE - Per il secondo anno consecutivo l’iniziativa “Invasioni digitali” torna sul Gargano e lo fa in grande diffondendosi su tutto il Promontorio. Cosa sono le invasioni digitali? In pratica, si tratta di visitare (invadere) dei luoghi d’interesse, riportando l’esperienza live sui social network con post di foto e commenti (fondamentale è utilizzare gli hashtag #Invadigarganoe #Invasionidigitali) e lo si fa in gruppo, in modo da creare “rumore” online e quindi attenzione intorno alla località visitata. La manifestazione è anche un’occasione per passare una mattinata primaverile di domenica fra i tesori del Gargano, socializzando con nuove persone.

Più dettagliatamente le “Invasioni digitali” sono un movimento di persone che supporta il patrimonio culturale “invadendolo” e documentando l’esperienza attraverso il web e i social media. Ogni “invasione” si prefigge l’obiettivo di creare nuove forme di conversazione e si basa sulla co-creazione e promozione di valore culturale attraverso la partecipazione attiva dei visitatori alla narrazione del patrimonio. “In - vasioni digitali” è caratterizzato da un approccio dal basso: le persone organizzano, indipendentemente, singoli eventi in tutta Italia in un periodo stabilito (quest’anno è dal 24 aprile al 3 maggio).

Per ciò che attiene le “nostre” invasioni, a differenza dello scorso anno, quando le località “invase” furono solo Vieste e Monte Sant’Angelo, l’associazione coordinatrice, vale a dire la viestana “Gargano Eventi”, ha deciso di coinvolgere più partner. Grazie, quindi, alla collaborazione con il blog del Gargano “Amara terra mia” e con “Peschici Guida”, “Hotel Borgo Marina”, il Comune di Monte Sant’Angelo e Gargano Experience e con la sinergia con “Digital Champions” della provincia di Foggia, oggi, domenica 3 maggio, saranno invasi i seguenti siti: Grotte Marine di Vieste, Centro Storico di Rodi Garganico, La Grotta degli Dei a Mannacora di Peschici, Lago di Varano, Monte Sant’Angelo con l’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, Eremo di San Gregorio, Eremo di San Nicola ed Eremo di San Leonardo di Manfredonia, Museo Etnografico Sipontino e Vico del Gargano con il suo bel centro storico.

Sulla base dell’esperienza dello scorso anno, anche per questa seconda edizione è prevista la partecipazione di un elevato numero di pacifici “invasori”, che altro non sono che blogger, fotografi, archeologi, instagramers, storici, esperti di comunicazione ma anche semplici amanti del proprio paese. Un evento diverso dal solito, che attira tanta gente in un periodo del tutto destagionalizzato, anche se rientrante nel lungo ponte del 1° maggio che sul Gargano sta avendo un grande successo, con tantissimi ospiti italiani e stranieri, provenienti, quest’anno, da mete lontane, come Stati Uniti, Giappone, Russia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400