Venerdì 22 Giugno 2018 | 09:16

«Storie di Foggia» E al Giro il campione trovò lo stadio chiuso

«Storie di Foggia» E al Giro il campione trovò lo stadio chiuso
FOGGIA - Quando il Giro d’Italia trovò il traguardo sbarrato a Foggia. La più importante manifestazione ciclistica della nostra penisola, il Giro d’Italia, fece più volte tappa a Foggia, come nel lontano 1926, quando i ciclisti partirono poi per Sulmona, ripercorrendo l’antico tragitto delle greggi transumanti che, proprio in primavera, tornavano dalla pianura dauna verso i monti dell’Abruzzo, tappa vinta dal grande Alfredo Binda, che vinse ancora nella tappa a Foggia, nel 1928, nel 1929 e nel 1933.

Nel 1932, un singolare episodio caratterizzò l’arrivo a Foggia del Giro d’Italia. Quell’anno, per la prima volta, la radio seguì il Giro in tutte le sue tappe lungo la penisola Italiana, con radiocronache sulle imprese dei ciclisti. Fra i partecipanti, in quell’anno vi furono anche numerosi ciclisti stranieri, come francesi, belgi e tedeschi ed il Giro iniziò ad assumere un carattere internazionale.
Proprio uno straniero, il tedesco Hermann Buse, prima della tappa di Foggia, deteneva la maglia rosa con ben oltre dieci minuti di vantaggio sul primo dei suoi inseguitori. Ma nella non breve tappa da Lanciano a Foggia, ancora lungo il percorso delle greggi transumanti, ecco che Buse fora ben cinque volte di seguito. Sabotaggio o sfortuna?

Fatto sta che la tappa di Foggia viene poi vinta da un gregario, il bergamasco Antonio Pesenti, dopo una lunghissima fuga solitaria durata circa nove ore, che gli fa accumulare un notevole vantaggio. Proprio lo straordinario vantaggio di Pesenti, non previsto dagli organizzatori del Giro, sarà la causa di un singolare episodio. Questo bravo corridore infatti arrivò molto prima dell’orario previsto dalla tabella di marcia della tappa e, raggiunto lo stadio di Foggia, dove era stato posizionato il traguardo dell’arrivo di tappa, lo trovò con le porte ancora chiuse. Gli organizzatori rimediarono subito all’inconveniente ed il nostro Pesenti tagliò il traguardo nello stadio di Foggia quasi tutto deserto.

Al Giro del 1932 parteciparono tutti i campioni dell’epoca: Binda, Guerra ed anche il vecchio, si fa per dire (39 anni) Girardengo. Della stessa squadra del grande Binda, il bergamasco Pesenti, che a Foggia, oltre alla vittoria di tappa, conquisterà anche la maglia rosa. Antonio Pesenti riuscirà a difendere la maglia rosa fino alla fine del Giro e conquistare quell’anno il tanto agognato primato della più prestigiosa corsa ciclistica d’Italia, nonostante i numerosi tentativi di toglierli la maglia del primato messi più volte in campo dai colleghi stranieri, soprattutto dai ciclisti belgi. [Carmine de Leo]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Omicidio a Vieste, accertamenti su auto trovata bruciata

Omicidio a Vieste, accertamenti
su auto trovata bruciata

 
Clown dottori e bimbi in cella per la festa coi papà detenuti

Clown dottori e bimbi in cella
per la festa coi papà detenuti

 
Distrutta auto dirigente Comune a pochi metri dal municipio

Distrutta auto di dirigente del Comune di Monte Sant'Angelo

 
nidi per grillai alla Zecca di Foggia

Nidi per falchi grillai alla Zecca dello Stato a Foggia

 
Il Wwf: «Quei lavori vanno fermati»

Il Wwf: «Quei lavori
vanno fermati»

 
Vieste, uomo ucciso e un ferito a colpi di arma da fuoco

Uomo ucciso e un ferito a colpi di arma da fuoco a Vieste. Controlli stub

 
L’Ospedale cancella via Pinto Dattoli: «A luglio si comincia»

L’Ospedale cancella via Pinto
Dattoli: «A luglio si comincia»

 
Branco picchia e rapina due giovani foggiani nel centro Roma

Branco picchia e rapina due giovani foggiani nel centro Roma

 

MEDIAGALLERY

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 

LAGAZZETTA.TV

Economia TV
Ferrero, bilancio nel segno di sostenibilita' e benessere

Ferrero, bilancio nel segno di sostenibilita' e benessere

 
Notiziari TV
ANSAtg delle ore 8

ANSAtg delle ore 8

 
Mondo TV
Melania Trump in Texas: "come posso aiutare?"

Melania Trump in Texas: "come posso aiutare?"

 
Italia TV
Merkel chiama Conte, bozza Ue sara' accantonata

Merkel chiama Conte, bozza Ue sara' accantonata

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Calcio TV
Nainggolan all'Inter

Nainggolan all'Inter

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso