Cerca

La bellezza dei monti Dauni mostrata ai giovani

La bellezza dei monti Dauni mostrata ai giovani
MONTI DAUNI - Un tour itinerante, rivolto ai giovani dai 18 ai 24 anni, per conoscere la propria terra, le eccellenze culturali e naturalistiche di Foggia, Lucera e dei Monti Dauni: è questa l’iniziativa organizzata da La Casa del giovane, centro d’aggre gazione giovanile polivalente di proprietà del Comune di Foggia e gestito dall’associazione Emmaus. Con il supporto di guide e operatori turistici, i partecipanti avranno la possibilità di scoprire le risorse ancora poco conosciute della Capitanata, un territorio ricco di storia e di storie, di paesaggi architettonici e ambientali. I ragazzi, che racconteranno la loro esperienza attraverso la realizzazione di fotografie e reportage, avranno modo di conoscere anche le realtà giovanili presenti nei paesi visitati e attive nella promozione culturale dei borghi.

Le immagini e gli articoli realizzati saranno pubblicati su Rec24.it, portale di giornalismo partecipativo della provincia di Foggia, e diffusi anche attraverso una rete di blog. L’ultima tappa del tour - che attraverserà la Capitanata facendo tappa a Lucera, Troia, Bovino, Deliceto, Pietramontecorvino, Sant’Agata di Puglia, Biccari e Alberona - sarà Foggia: nel capoluogo, i giovani delle realtà associative presenti nei borghi visitati saranno accolti dai partecipanti e dai responsabili dell’iniziativa.

Al termine del progetto, i risultati dell’iniziativa saranno diffusi e daranno vita a una serie di iniziative collegate con video, mostra fotografica e calendario. La scelta di Foggia è motivata, tra l’altro, dal fatto che Foggia è il capoluogo di una tra le province più vaste d’Italia. Sia la “Città delle tre fiammelle”, com’è denominato il capoluogo, sia i borghi della Daunia, sono custodi di un immenso patrimonio di bellezze che, per molti versi, è ancora da esplorare, vivere e promuovere come merita. Lucera, che dista appena 17 chilometri da Foggia, è la Città d’Arte dove culture millenarie si sono incontrate dando vita a un centro capace di affascinare i visitatori per la ricchezza, la bellezza e l’imponenza di testimonianze storiche, culturali e monumentali come la Fortezza Svevo-Angioina, l’Anfiteatro Romano, la Cattedrale, i palazzi nobiliari. Lucera è l’ideale porta di accesso ai borghi dei Monti Dauni.

I Monti Dauni (il Subappennino) comprendono un’area che conta 30 Comuni (con Lucera, il centro più grande) circa 100 mila abitanti e, ancora, oltre 500 tra chiese, siti d’in - teresse comunitario e musei etnografici, 10 paesi certificati con marchi di qualità turistico-ambientali. Più di un terzo del polmone verde pugliese è sulle alture dei Monti Dauni che forniscono per intero le risorse idriche necessarie alla provincia di Foggia. I fiumi, i laghi, le riserve faunistiche di questa area dell’entroterra foggiano rappresentano un unicum ambientale preziosissimo, un vero e proprio giacimento di biodiversità da salvaguardare e da promuovere.

Ai piccoli centri dei Monti Dauni, cerniera e anello di congiunzione con le regioni confinanti (Molise, Campania e Basilicata), la Puglia deve un altro primato che sa di eccellenza. Su 13 Comuni pugliesi a cui il Touring Club Italiano ha riconosciuto la “Bandiera Arancione”, 7 si trovano sulle alture della Capitanata: Alberona, Bovino, Orsara, Pietramontecorvino, Rocchetta Sant’Antonio, Sant’Agata e Troia. Sui 10 Comuni della Puglia cui l’Anci ha conferito il riconoscimento di “Borghi più belli d’Italia”, 4 sono localizzati sui Monti Dauni: Alberona, Bovino, Pietramontecorvino e Roseto Valfortore. A questi riconoscimenti, si unisce l’ingresso di Orsara di Puglia nel club delle “Città Slow” sancito nel 2007 e sempre confermato anno dopo anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400