Cerca

Uccise prostituta condannato a 10 anni

FOGGIA - Il gup del Tribunale di Foggia Dino Dello Iacovo ha condannato a 10 anni di reclusione Michele Mandara, agricoltore di 41 anni di Troia (Foggia) che nel novembre del 2013 uccise una prostituta ucraina di 42 anni con due colpi di fucile, dopo aver avuto un rapporto sessuale.
Uccise prostituta condannato a 10 anni
FOGGIA - Il gup del Tribunale di Foggia Dino Dello Iacovo ha condannato a 10 anni di reclusione Michele Mandara, agricoltore di 41 anni di Troia (Foggia) che nel novembre del 2013 uccise una prostituta ucraina di 42 anni con due colpi di fucile, dopo aver avuto un rapporto sessuale. Mandara è stato giudicato con rito abbreviato, ottenendo lo sconto di un terzo della pena, e il giudice gli ha concesso le attenuanti generiche. Il pm aveva chiesto la condanna dell’imputato a 14 anni e quattro mesi di reclusione.

Mandara, sospettato dai carabinieri, dopo un lungo interrogatorio confessò di aver ucciso la ragazza e di averne occultato il cadavere gettandolo in un pozzo. L’omicidio avvenne dopo un violento litigio causato dal fatto che Mandara pretendeva di riavere dalla vittima 4.000 euro che le aveva prestato nei mesi precedenti, somma di denaro che la donna si rifiutava di restituire. Accecato dall’ira Mandara imbracciò un fucile da caccia che deteneva legalmente e sparò due colpi alla schiena della donna mentre la vittima si stava allontanando. Poi, dopo averlo caricato su un furgone, gettò il cadavere in un pozzo artesiano a poche centinaia di metri dal casolare in cui aveva commesso l’omicidio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400