Cerca

Si insedia monsignor Pelvi nuovo arcivescovo di Foggia

FOGGIA - Questo pomeriggio a partire dalle ore 16,30 monsignor Vincenzo Pelvi (foto), nuovo arcivescovo metropolita di Foggia, si insedierà nella nuova diocesi. La cerimonia si svolgerà sul sagrato della Basilica Cattedrale prima e all’interno del santuario mariano successivamente. Monsignor Vincenzo Pelvi nasce a Napoli. È ordinato presbitero il 18 aprile 1973 dal cardinale Corrado Ursi. Il 14 ottobre 2006 papa Benedetto XVI lo nomina ordinario militare in Italia, elevandolo alla dignità di arcivescovo
Si insedia monsignor Pelvi nuovo arcivescovo di Foggia
FOGGIA - Questo pomeriggio a partire dalle ore 16,30 monsignor Vincenzo Pelvi, nuovo arcivescovo metropolita di Foggia, si insedierà nella nuova diocesi. La cerimonia si svolgerà sul sagrato della Basilica Cattedrale prima e all’interno del santuario mariano successivamente.

Monsignor Vincenzo Pelvi nasce a Napoli, città capoluogo di provincia e sede arcivescovile, l'11 agosto 1948. Dopo l'ingresso in seminario, avvenuto mentre frequentava la IV ginnasio, consegue la maturità classica presso l'istituto Bianchi di Napoli. Successivamente frequenta i corsi teologici presso la sezione San Tommaso d'Aquino della Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale.

È ordinato presbitero il 18 aprile 1973 dal cardinale Corrado Ursi. Dopo l'ordinazione continua gli studi, conseguendo la laurea in teologia. È vicario parrocchiale presso la parrocchia di Santa Maria di Fatima a Secondigliano, segretario, docente di teologia sacramentaria e liturgica della Facoltà teologica ed animatore al seminario maggiore arcivescovile di Napoli. Inoltre ricopre l'incarico di direttore dell'ufficio pastorale diocesano, dal 1979 al 1987, di vicario episcopale di zona, dal 1988 al 1996, ed è canonico della cattedrale di Napoli. Dal 1988 ricopre anche la carica di direttore del settimanale diocesano e segretario aggiunto della conferenza episcopale campana. L'11 marzo 1996 è nominato pro-vicario generale e, successivamente, vicario generale dell'arcidiocesi. È autore di alcune pubblicazioni e collabora con qualche rivista.

L'11 dicembre 1999 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Napoli e vescovo titolare di Tinisa di Numidia; riceve l'ordinazione episcopale il 5 febbraio 2000 dal cardinale Michele Giordano, coconsacranti i vescovi Agostino Vallini (poi arcivescovo e cardinale) e Ciriaco Scanzillo. Viene incaricato della pastorale diocesana e segue l'avvio formativo dell'Ordo Virginum nell'arcidiocesi.

Il 14 ottobre 2006 papa Benedetto XVI lo nomina ordinario militare in Italia, elevandolo alla dignità di arcivescovo; succede ad Angelo Bagnasco, precedentemente nominato arcivescovo metropolita di Genova. In quanto ordinario militare per l'Italia, riceve il grado onorifico di tenente generale, secondo quanto previsto dalla legge.

L'11 agosto 2013, al compimento del 65º anno di età, lascia l'incarico di ordinario militare in Italia, nonostante le richieste in senso opposto presentate sia al pontefice che al presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. Il 10 agosto la Sala stampa della Santa Sede comunica la conclusione dell'incarico. L'11 ottobre 2014 papa Francesco lo nomina arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino; succede a Francesco Pio Tamburrino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400