Cerca

Tra fanoje e pettole aria natalizia a Foggia

FOGGIA - Alle 19 l’accensione del grande albero di luci allestito in piazza Cavour e il lancio di palloncini con le «letterine» dei bambini: così partiranno stasera i festeggiamenti per l’Immacolata voluti dal Comune. La ricorrenza, che apre il periodo natalizio, sottolineata anche dall’accensione contemporanea delle fanoje, visibili su maxi schermo
Tra fanoje e pettole aria natalizia a Foggia
FOGGIA - Arriva l’Immacolata e la città si immerge nei colori e nei suoni del Natale. Tradizioni popolari, ricorrenze, momenti enogastronomici e vetrine più belle: Foggia è pronta a regalarsi momenti particolari. Le “fanoje” su tutti, ma anche menù speciali per le prime avvisaglie di un crescendo culinario da far accapponare la pelle. Anche il centro della città si prepara alla «invasione» con la chiusura al traffico di via Lanza e piazza Giordano, trasformate in un «salotto».

Oggi appuntamento in piazza Cavour (pronao della Villa comunale) per la manifestazione “Il volo dei desideri – Natale tra luci e tradizione”, organizzata dall’assessorato comunale alla cultura in collaborazione con l’associazione “Di terra di mare”. Diverse le iniziative in programma: alle ore 19, la cerimonia di accensione dell’albero di Natale allestito davanti il pronao e il lancio dei palloncini colorati a cui saranno legati bigliettini, con messaggi e desideri, preparati dai bambini delle scuole della città.

«Un albero che si illumina è un momento di festa - afferma Anna Paola Giuliani, assessore alla cultura -. Il Natale è la festa di tutti, dei grandi e dei piccoli e, nonostante la nostra città viva un momento particolare, abbiamo voluto regalare a tutti un sogno, una speranza. Il volo dei desideri è un invito a desiderare un futuro migliore per Foggia, a tenere viva la speranza».

Alle ore 20 in diversi quartieri e parrocchie, sia del centro che della periferia, avrà inizio il Festival delle Fanoje, ossia i falò che anticamente venivano accesi proprio il giorno dell’Immacolata.
«Crediamo che sia possibile promuovere il territorio anche attraverso la riscoperta di antiche tradizioni, come quella delle “f anoje” che un tempo erano molto diffuse a Foggia», aggiunge Ester Fracasso, presidente dell’associazione “Di terra di mare” che racconta, attraverso libri ed eventi, i luoghi e le tradizioni della Puglia.
«Le tradizioni sono un bagaglio importante che lasciamo alle nuove generazioni. Vivendo questa esperienza - aggiunge Fracasso - i cittadini, sia grandi che piccoli, possono ritrovare il senso di comunità e di condivisione». Proprio per vedere tute le fanoje senza correre da un quartiere all’altro, sarà allestito un maxischermo in piazza Cavour per proiettare le immagini dell’accensione contemporanea dei falò. Ai responsabili dei quartieri e delle parrocchie che parteciperanno al Festival sarà consegnato un attestato di partecipazione realizzato dall’artista Domenico Carella. Durante l’evento saranno infine distribuite gratuitamente le “pettole”, altro simbolo della tradizione natalizia foggiana. Festa dell’Im - macolata anche all’Emmaus, a partire dalle 17,30.

L’Imma - colata coincide anche con l’ultima giornata della raccolta fondi dell’Ail (associazione italiana contro le leucemie) con la vendita delle “Stelle di Natale”. Stand allestiti in villa comunale, nell’isola pedonale e alla “Mongolfiera”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400