Cerca

Foggia, stop farmaco a bimbi con nanismo protestano i genitori AssoGenerici: il biosimilare è ugualmente efficace

FOGGIA – Un gruppo di genitori di bambini affetti da bassa statura patologica ha avviato una protesta a Foggia e ha inviato una lettera alla Regione Puglia minacciando azioni legali in quanto da settembre dalla Asl di Foggia non viene più erogato un farmaco ormonale
Foggia, stop farmaco a bimbi con nanismo protestano i genitori AssoGenerici: il biosimilare è ugualmente efficace
FOGGIA – Un gruppo di genitori di bambini affetti da bassa statura patologica ha avviato una protesta a Foggia e ha inviato una lettera alla Regione Puglia minacciando azioni legali in quanto da settembre dalla Asl di Foggia non viene più erogato un farmaco ormonale. Una delibera della Regione Puglia imporrebbe – secondo quanto raccontato dai genitori – la prescrizione di un ormone biosimilare, diverso da quello biologico finora prescritto e utilizzato dai piccoli pazienti, perchè costa di meno e consente un risparmio di spesa.

Secondo il parere di alcuni esperti consultati dai genitori la delibera della Regione non sarebbe legittima, "perchè - dicono – infrange il diritto alla eguaglianza delle cure, sancito dalla legge di riforma del servizio sanitario nazionale, cioè il diritto del cittadino di essere curato con il farmaco migliore; contrasta con il diritto alla insindacabilità della prescrizione farmacologica del medico che agisce secondo scienza e coscienza, prescrivendo comunque un farmaco presente nel prontuario nazionale, e inoltre, la delibera, così come concepita, fa ricadere sul medico tutte le responsabilità di un eventuale evento avverso provocato dal farmaco biosimilare (diverso dal biologico)".

Il direttore della U.O. di Pediatria di Foggia, accogliendo la richiesta di risparmio della Regione Puglia, ha proposto la prescrizione di un farmaco biologico a minor costo (sul mercato ci sono sette biologici con sette prezzi diversi), sia sui pazienti in nuova terapia che su quelli già in cura, prevedendo un risparmio tra il 20 e il 30% (tra 200.000 e 300.000 euro;) in un anno. Ma nemmeno questa proposta ha sortito alcun risultato da parte della Asl. Della vicenda è stato interessato l’Ordine dei medici di Foggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400