Cerca

Treni, Termoli-Lesina Presidente Introna chiama collega del Molise Fs: treni veloci in Puglia? Dopo il 2015» Ora la Carta dei diritti del passeggero ferroviario La battaglia della Gazzetta  // Appello // PETIZIONE

BARI – Un incontro urgente a Campobasso, allargato anche agli assessorati regionali competenti, per affrontare la questione del raddoppio della tratta ferroviaria Termoli-Lesina. E’ la richiesta rivolta dal presidente del consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, al presidente dell’assemblea regionale del Molise, Vincenzo Niro. Per Introna, il miglioramento e la modernizzazione dei trasporti ferroviari "è una leva fondamentale per lo sviluppo delle regioni del sud e per avvicinare la Puglia, il Molise e l'intero Mezzogiorno al nord Italia e all’Europa" (Nella foto il vertice organizzato mesi fa nelle sede della Gazzetta tra i governatori della Puglia, Vendola e del Molise, Di Laura Frattura. Presenti anche i due assessori ai Trasporti, Giannini e Nagni. In quella occasione i rappresentanti del Molise si impegnarono a risolvere la vicenda che ostacola l'avvio del progetto. Promessa non ancora mantenuta)
Treni, Termoli-Lesina Presidente Introna chiama collega del Molise Fs: treni veloci in Puglia? Dopo il 2015» Ora la Carta dei diritti del passeggero ferroviario La battaglia della Gazzetta   // Appello // PETIZIONE
BARI – Un incontro urgente a Campobasso, allargato anche agli assessorati regionali competenti, per affrontare la questione del raddoppio della tratta ferroviaria Termoli-Lesina. E’ la richiesta rivolta dal presidente del consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, al presidente dell’assemblea regionale del Molise, Vincenzo Niro.

Per Introna, il miglioramento e la modernizzazione dei trasporti ferroviari "è una leva fondamentale per lo sviluppo delle regioni del sud e per avvicinare la Puglia, il Molise e l'intero Mezzogiorno al nord Italia e all’Europa".

Il costo complessivo del raddoppio Termoli-Lesina (circa 31 km), diviso in due lotti funzionali – informa una nota della Regione Puglia – è di 549 milioni di euro. Il primo corrisponde al sotto-progetto Ripalta-Lesina, interamente in territorio pugliese. Ministero delle Infrastrutture e commissione Valutazione impatto ambientale (Via) hanno dato parere positivo, la Regione Puglia ha già dato il sì.

L’altro lotto – è detto nella nota – è ripartito in due sotto-progetti: Ripalta-Campomarino/Ripalta-Termoli e Campomarino-Termoli. Si attende l’approvazione della Regione Molise.

Il raddoppio totale, oltre alla soppressione di passaggi a livello e alla messa in opera di nuove tecnologie – conclude la nota – contribuirà anche all’innalzamento della velocità dei convogli ferroviari lungo la dorsale adriatica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400