Cerca

Foggia, litiga col fratello per i cani nel cortile e spara a lui e al nipote

FOGGIA – I cani del fratello stavano scorrazzando nel suo cortile e, dopo una violenta lite, ha preso una pistola calibro 7.65, regolarmente detenuta, sparando contro lo stesso fratello e un nipote, senza riuscire a colpirli: è il motivo per cui Michele Iadarola, 63enne nativo di Cerignola ma residente a Foggia, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio. L'episodio è accaduto in via Gioberti, nei pressi delle abitazioni dei fratelli Iadarola
Foggia, litiga col fratello per i cani nel cortile e spara a lui e al nipote
FOGGIA – I cani del fratello stavano scorrazzando nel suo cortile e, dopo una violenta lite, ha preso una pistola calibro 7.65, regolarmente detenuta, sparando contro lo stesso fratello e un nipote, senza riuscire a colpirli: è il motivo per cui Michele Iadarola, 63enne nativo di Cerignola ma residente a Foggia, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio. L'episodio è accaduto in via Gioberti, nei pressi delle abitazioni dei fratelli Iadarola.

I due, vicini di casa con alle spalle diverse liti per questioni legate ai confini delle rispettive proprietà, hanno avuto una discussione molto accesa a causa di alcuni cani dell’uno che scorrazzavano nel cortile dell’altro. Dopo l’accesa lite verbale i due si sono allontanati, ma Michele Iadarola, dopo essere rientrato nel suo caseificio, è uscito di nuovo impugnando una pistola e, avvicinatosi alla recinzione che lo divide dalla proprietà del fratello, a pochi metri di distanza, ha sparato prima contro il nipote e poi verso il fratello, che con un balzo sono riusciti a trovare riparo dietro un muro di pietra alto un metro. E' stato il figlio dell’aggressore ad intervenire, bloccando il padre e impedendogli di continuare a sparare. Successivamente i carabinieri, avvertiti da padre e figlio rimasti illesi, hanno rintracciato e arrestato Michele Iadarola nella sua abitazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400