Cerca

Muratore ucciso a Mattinata «stub» per tre sospettati

MATTINATA (Foggia) – Tre sospettati per l'omicidio del muratore 57enne Bartolomeo Bisceglia freddato a colpi di pistola e fucile in una strada di campagna. Illeso il cugino 40enne che si è abbassato evitando la pioggia di fuoco. Tutti sono stati sottoposti all'esame dello «stub»
Muratore ucciso a Mattinata «stub» per tre sospettati
MATTINATA - Ci sono tre indagati per l'omicidio del muratore di 57 anni Bartolomeo Bisceglia, compiuto nel pomeriggio di ieri a Mattinata, nel foggiano. I nomi dei tre sono stati iscritti nel registro degli indagati perchè sottoposti all’esame dello stub.

L'uomo è stato assassinato mentre, a bordo della sua Renault Clio, in compagnia di un parente, Roberto Guerra, di 40 anni, stava raggiungendo la masseria di un cliente dove aveva svolto dei lavori. La vittima, sposato e padre di quattro figli, secondo la ricostruzione dei carabinieri del Comando provinciale di Foggia, è stato ucciso da tre persone con il volto coperto da passamontagna e armate con pistole e fucili a canne mozze.

Nove i proiettili sparati: cinque di pistola calibro 9 e quattro di fucile caricato a pallettoni, che hanno raggiunto l’uomo alla testa e al torace, uccidendolo sul colpo. Illeso Guerra che, a suo dire, ha avuto la prontezza di abbassarsi e di evitare, così, di essere colpito. I tre assassini sono poi fuggiti a bordo di un’auto bianca, forse una Fiat Tipo. (nella foto di Maizzi il luogo dell'agguato)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400