Cerca

In piazza con il Gal fra musica e tradizione

GARGANO - La prima piazza è stata quella di Monte Sant’Angelo, lo scorso 2 agosto, durante il raduno dei suonatori di tarantella. La seconda piazza è stata Rodi Garganico, la terza Cagnano Varano. Ed oggi si fermerà a Rignano Garganico, in Largo Porta Grande, «Gargano In Piazza» l’iniziativa del Gal Gargano che farà tappa ad agosto in tutti i comuni del Gal Gargano
In piazza con il Gal fra musica e tradizione
GARGANO - La prima piazza è stata quella di Monte Sant’Angelo, lo scorso 2 agosto, durante il raduno dei suonatori di tarantella. La seconda piazza è stata Rodi Garganico, la terza Cagnano Varano. Ed oggi si fermerà a Rignano Garganico, in Largo Porta Grande, «Gargano In Piazza» l’iniziativa del Gal Gargano che farà tappa ad agosto in tutti i comuni del Gal Gargano, un evento che intende promuovere il patrimonio culturale e musicale del territorio. L’iniziativa, inoltre, mira a riscoprire la Tarantella del Gargano, un mix di danza e canto, un inno alla gioia e all’amore, che trova le sue radici nella storia, con la partecipazione di ballerini e castagnole, in un ritmo lento e regolare. «Gargano in piazza» è una delle tre iniziative, insieme a Made in Gargano e al Carpino Food Festival, comprese nel progetto «Carta da reGal».

«Una carta da regalo pregiata con cui avvolgere gli eventi confezionati dal Gal Gargano - precisa il presidente Francesco Schiavone -. Un’idea creativa che, attraverso una lettura stilistica essenziale e raffinata, solleva il velo sulle iniziative intraprese dal Gal per assolvere al suo compito di informare in maniera intelligente le storie, la cultura, i prodotti, le tradizioni di un territorio e della sua comunità. La mission del nostro Gal è quella di promuovere lo sviluppo dell’ area rurale di competenza. Il progetto Piazza Gal è finalizzato a consolidare il rapporto tra la comunità rurale ed il territorio, in particolare a stimolare l’interesse e la partecipazione dei più giovani».

Piazza Gal farà tappa domani, lunedì 11 agosto, a Marina Piccola di Vieste; il 12 agosto a Carpino, Piazza del Popolo, il 19 agosto nella villa comunale di Peschici, il 20 in corso Matino, a Mattinata; il 21 agosto a San Nicandro Garganico, Torre Mileto; il 23 a San Domino, Isole Tremiti in piazza. Il 25 agosto è la volta di piazza dei Martiri, a San Giovanni Rotondo, il 26 agosto a Vico del Gargano, in piazza San Domenico; il 30 agosto a Ischitella in piazza De vera D’Aragona e infine il 6 settembre a San Marco in Lamis, nella villa comunale.
Il primo evento do Carta da Re- GAL è stato Made In Gargano, che si è tenuto a Monte Sant’Ang elo dal 21 al 27 luglio, e ha illustrato le lavorazioni artigianali e le tradizioni culturali del territorio. A corredo di tali eventi, i Laboratori del custo. Infine i prime sette giorni del Carpino Folk Festival sono stati accompagnati dal Carpino Food Festival, terzo degli eventi del progetto «Carta da reGal».

Negli stessi giorni si è svolto «Informar viaggiando»: un viaggio slow con partenza dalla stazione di San Severo a bordo del treno delle Ferrovie del Gargano e arrivo a Calenella, Rodi Garganico, Cagnano Varano e Carpino. Un viaggio a ritroso nella memoria, per raccontare il territorio dal punto di vista storico e paesaggistico, gustativo e sensoriale, attraverso una voce narrante, spettacoli teatrali e degustazione di prodotti tipici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400