Cerca

Riparte Zingarìa danze folk ad Accadia

ACCADIA - Fremono i piedi e non si possono controllare. E la musica che da secoli anima i momenti rituali delle popolazioni inizia a diffondersi per l’aria, quest’anno ancora decisamente frizzante, dei monti dauni. Il ritmo prende i corpi di quelli che da questa mattina e fino all’alba del 17 agosto partecipano a «Zingarìa», il festival folk che ogni estate ad agosto, c'è da quasi vent ’anni
Riparte Zingarìa danze folk ad Accadia
ACCADIA - Fremono i piedi e non si possono controllare. E la musica che da secoli anima i momenti rituali delle popolazioni inizia a diffondersi per l’aria, quest’anno ancora decisamente frizzante, dei monti dauni. Il ritmo prende i corpi di quelli che da questa mattina e fino all’alba del 17 agosto partecipano a «Zingarìa», il festival folk che ogni estate ad agosto, da quasi vent ’anni, richiama in provincia di Foggia musicisti, danzatori e appassionati di musiche e danze popolari da ogni dove, sia esperti che principianti. Concerti serali gratuiti di musiche folk e laboratori di danze popolari, ininterrottamente dalla mattina alla sera, con momenti di riflessione in comune su temi legati alla spiritualità popolare.

Quel che lega i ballerini che ogni estate (e ogni inverno, con Capodanze) si ritrovano a ballare sui Monti dauni non è solo la passione per la musical e la danza popolare. C’è anche la sensazione di far parte di una comunità favorita dal fatto che si può soggiornare (in brandina o sacco a pelo) nelle scuole che ospitano i laboratori di danza, e che si possa pranzare tutti insieme in mensa. Ed è proprio in mensa che due parole possono diventare argomento di riflessione, e poi arrivano di nuovo la musica, e i piedi che non riescono a stare fermi.

«Le danze folk, italiane ed internazionali - spiega Francesco Marino, presidente dell’associa - zione Carovana folkart - ormai continuano a contagiare un numero sempre più elevato di persone che non si accontenta solo di battere le mani a tempo di musica ma vuole imparare i passi e i tempi di una quantità sempre maggiore di danze popolari, riscoprendo un modo sano e sereno per stare insieme e condividere spensierati momenti di vita. A Zingarìa il popolo delle danze si ritrova ormai da 18 anni: ci sono coloro che partecipano da sempre così come giovani di età e di esperienza che si tuffano per la prima volta nel mondo delle danze folk. E dopo stage full immersion con gruppi folk ed insegnanti di grande esperienza, sono tanti coloro che iniziano a ballare egre giamente».

Quest’anno Il festival si divide in due moduli: dal 9 al 12 e dal 13 all’alba del 17 agosto. Il 12 agosto la carovana di Zingarìa si trasferirà a Biccari per una notte bianca che animerà la IV edizione della Festa del Borgo Vecchio Ed ecco il programma dei concerti a ballo di questa sera, aperti a tutti. Fra paizza Municipio e corso Roma, dalle 22, ci saranno Rinaldo Doro (Piemonte); Viva Chine Abballa (Calabria); Bandabrisca (Piemonte -Liguria), Duo Thezè (Francia) Bollybari Dance (Bari) danze indiane; Beatrice Pignolo (Piemonte) danze spagnole e canavesi, Mario Meini (Milano) con le danze internazionali e i Folkanima di Lucera con le tarantelle del Gargano. [ste. lab.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400