Cerca

Esplosione a Foggia al lavoro i consulenti per accertare le cause

FOGGIA – A quasi un mese dall’esplosione nel palazzo di via De Amicis a Foggia che il 3 giugno scorso causò la morte di tre persone e il ferimento di altre due, è cominciato il lavoro dei consulenti della Procura che dovranno accertare le cause dello scoppio. Da stamattina squadre di vigili del fuoco e della polizia municipale...
Esplosione a Foggia al lavoro i consulenti per accertare le cause
FOGGIA – A quasi un mese dall’esplosione nel palazzo di via De Amicis a Foggia che il 3 giugno scorso causò la morte di tre persone e il ferimento di altre due, è cominciato il lavoro dei consulenti della Procura che dovranno accertare le cause dello scoppio.

Da stamattina squadre di vigili del fuoco e della polizia municipale stanno operando sotto il coordinamento del professor Danilo Coppe, esperto nel settore, e dalla sua equipe. Sessanta i giorni di tempo concessi al consulente per capire la tipologia del gas fuoriuscito e la causa che ha provocato l’esplosione in cui sono morti Luigi Veneziano, la compagna Giuseppina Fiore e Antonio Morelli. Quest’ultimo, 85enne, rimasto gravemente ferito nell’esplosione generatasi quasi certamente in casa sua, è morto in ospedale dopo un’agonia di tre settimane.

Secondo quanto riferito dal professor Coppe, una prima parte del lavoro consisterà nello "sgombero delle macerie per catalogare i reperti, poi bisognerà puntellare l’edificio per consentire ai condomini di recuperare le loro cose".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400