Cerca

San Severo, ricette false per incassare i rimborsi arrestati due medici

SAN SEVERO – Dovranno rispondere di truffa al Servizio sanitario nazionale i due medici di famiglia arrestati (sono stati posti agli arresti domiciliari), dai carabinieri del Nas che hanno eseguito anche tre misure interdittive dell’esercizio della professione nei confronti di  farmacisti di San Severo. L’attività investigativa, delegata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, ha consentito ai carabinieri di disarticolare un’associazione per delinquere a carattere familiare finalizzata alla truffa. Il sistema permetteva agli arrestati di ottenere indebiti profitti attraverso la falsificazione di prescrizioni di farmaci da parte dei medici-padri e la compiacenza dei farmacisti-figli i quali, pur consapevoli dell’irregolarità e della falsità delle prescrizioni, ne richiedevano il rimborso
San Severo, ricette false per incassare i rimborsi arrestati due medici
SAN SEVERO (FOGGIA) – Dovranno rispondere di truffa al Servizio sanitario nazionale i due medici di famiglia arrestati (sono stati posti agli arresti domiciliari), dai carabinieri del Nas che hanno eseguito anche tre misure interdittive dell’esercizio della professione nei confronti di  farmacisti di San Severo. L’attività investigativa, delegata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, ha consentito ai carabinieri di disarticolare un’associazione per delinquere a carattere familiare finalizzata alla truffa.

Il sistema permetteva agli arrestati di ottenere indebiti profitti attraverso la falsificazione di prescrizioni di farmaci da parte dei medici-padri e la compiacenza dei farmacisti-figli i quali, pur consapevoli dell’irregolarità e della falsità delle prescrizioni, ne richiedevano il rimborso. Migliaia di ricette sono, infatti, risultate irregolari e contraffatte, create ad hoc con firme alterate e timbri di medici convenzionati estranei ai fatti. Tra le specialità medicinali falsamente prescritte antidepressivi e farmaci per malattie respiratorie/polmonari.   E' in corso l’esecuzione del sequestro preventivo per equivalente pari al valore di 130.000 euro sui conti correnti dei cinque professionisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400