Giovedì 16 Agosto 2018 | 00:33

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Omicidio Tizzano

Foggia, agguato nel bar
pm chiede tre ergastoli

L'agguato avvenne due anni fa in un locale di via San Severo: ci fu anche un ferito. La fida tra clan

Foggia, agguato nel barpm chiede tre ergastoli

Il bar dell'agguato

Chiesti 3 ergastoli nel processo abbreviato davanti al gup di Bari che vede imputati 3 foggiani e un garganico accusati a vario titolo di omicidio e tentato d’omicidio - l’agguato nel bar «H 24» di via San Severo del pomeriggio del 29 ottobre 2016 - collegato all’ultima guerra di mafia cittadina; e di favoreggiamento, aggravati dalla mafiosità. I pm della Dda Federico Perrone Capano e Lidia Giorgio hanno chiesto il carcere a vita per Francesco Sinesi, 33 anni, mafioso, figlio del boss Roberto al vertice del clan Sinesi/Francavilla; per il cugino e coetaneo Cosimo Damiano Sinesi; e per Patrizio Villani, 41 anni, allevatore di San Marco in Lamis. In attesa di giudizio c’è anche Sergio Ragno, 40 anni foggiano imputato di favoreggiamento: la requisitoria nei suoi confronti proseguirà nella prossima udienza di metà mese.

I cugini Sinesi (detenuti dal 19 luglio 2017) e Villani (fermato il 31 dicembre 2016) sono accusati di concorso nell’omicidio premeditato di Roberto Tizzano ventunenne foggiano e del tentato omicidio dell’amico e coetaneo Roberto Bruno; porto e detenzione illegale di pistola e fucile; ricettazione e incendio dell’auto usata per la fuga, aggravati dalla mafiosità per i metodi usati e per aver agevolato il clan Sinesi/Francavilla. Francesco Sinesi viene ritenuto l’istigatore e organizzatore dell’agguato, una vendetta per il tentato omicidio del boss Roberto Sinesi del 6 settembre 2016 quando il capo-clan e il nipotino rimasero feriti dai colpi d’arma da fuoco esplosi da tre killer rimasti ignoti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scontro nel Foggiano, muoionodue giovani di Torremaggiore

Scontro nel Foggiano, muoiono due giovani di Torremaggiore Foto

 
San Marco in Lamis, trovatomorto accanto al trattore:incidente o omicidio?

San Marco in Lamis, trovato
morto accanto al trattore:
incidente o omicidio?

 
Scandalo Sanitarservice, Di Biasesi difende: compensi e spese regolari

Scandalo Sanitaservice, Di Biase si difende: compensi e spese regolari

 
Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

 
Trans sequestrato e pestato da cliente

Trans sequestrato e pestato da cliente

 
Tragedia sfiorata in autostrada: due anziani in viaggio contromano, salvati dalla stradale

Tragedia sfiorata in A14: due anziani in viaggio contromano, salvati dalla Polstrada

 
Sanitaservice Foggia, superstipendi e spese pazze per mezzo milione:sequestrati beni all'amministratore

Sanitaservice Foggia, superstipendi e sprechi: sequestro beni ex amministratore

 
Strage braccianti: al via le indagini per caporalato a Foggia e Larino

Strage braccianti nel Foggiano: indagati tre imprenditori agricoli

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS