Martedì 17 Luglio 2018 | 00:24

L'iniziativa

Foggia, lo spot antiracket
girato dagli studenti liceali

Il video, prodotto dalla Cooperativa sociale “I bambini di Truffaut”, è stato ideato dagli studenti del Liceo scientifico “Volta” di Foggia

Foggia, lo spot antiracketgirato dagli studenti liceali

FOGGIA - È dedicato alla memoria di Stefano Fumarulo, compagno di strada sulla via della legalità, lo spot antiracket realizzato a Foggia nell'ambito del progetto L'Edificio della Memoria e lanciato sui social nell'anniversario della prematura scomparsa del dirigente regionale esperto di antimafia sociale e politiche migratorie. Il video, prodotto dalla Cooperativa sociale “I bambini di Truffaut”, è stato ideato dagli studenti del Liceo scientifico “Volta” di Foggia che hanno partecipato nel corso dell'anno scolastico 2016/2017 ai laboratori sul tema "Vite spezzate dal lavoro", finalizzati alla realizzazione di una campagna antiracket.

Fortemente voluto dalla dirigente scolastica, Gabriella Grilli, particolarmente sensibile ai temi della legalità, il progetto di 48 ore complessive è stato articolato in incontri nelle ore curriculari e pomeridiane, condotti dai giornalisti Fulvio Di Giuseppe e Mariangela Mariani e coordinati dalle docenti tutor Raffaella Basso e Maria Antonietta Guida. Riprese e montaggio sono stati realizzati grazie al supporto della Casa di produzione Cinematografica JRStudio di Roberto Moretto che ha curato anche la regia.

Lo spot intende promuovere il consumo consapevole e l'adozione del bollino antiracket. L'dea è nata su input delle Associazioni antiracket di Foggia e Vieste che, durante i laboratori, hanno evidenziato la scarsa propensione dei cittadini a sottoscrivere il manifesto del consumo critico della Federazione nazionale antiracket e dei commercianti ad aderire alla campagna nata sulla scorta dell'esperienza di “Addio Pizzo”.

“C'era una Volta" è un bar in cui, puntualmente per anni, la malavita organizzata bussa alla porta per riscuotere il pizzo sotto minaccia. La figlia del titolare assiste spaventata, sin da bambina, alla scena. Quando sarà lei a gestire l'attività, sceglierà di denunciare, ribellarsi ed esporre il bollino antiracket.

Gli studenti Alice Marchesino, Francesco Pio Bruno e Maria Chiara De Rosa sono gli attori protagonisti del cortometraggio sceneggiato e ideato da tutte le classi partecipanti al progetto: 3^A, 4^A, 3^DSA e 4^E dell’anno scolastico 2016/2017. Moretto ha partecipato a due laboratori propedeutici per supportare gli studenti nella realizzazione della sceneggiatura dello spot antiracket. In un successivo incontro, l'idea è stata sceneggiata anche in forma di fumetto in un laboratorio tenuto dal fumettista Giuseppe Guida. Lo spot è stato girato all'interno della Piccola Osteria Km Zero di via Iorio a Foggia.

Nel corso dell'anno scolastico 2016/2017, il progetto "L'Edificio della Memoria" ha coinvolto tre istituti di istruzione superiore della città di Foggia: l'Istituto tecnico “Pascal”, il Liceo scientifico “Volta” e l'Istituto professionale “Pacinotti”. Impegnati sul tema del racket, particolarmente sentito in provincia di Foggia, gli studenti del Liceo scientifico hanno incontrato la presidente dell'Associazione antiracket di Foggia Cristina Cucci; la dirigente della prima associazione antiracket nata a Vieste Vittoria Vescera; Sasy Spinelli, referente locale di Libera; l'avvocato Luigi Miccoli; il dirigente della Divisione anticrimine Antonio Caricato; il fumettista Giuseppe Guida, autore di una graphic novel su Scampia, pubblicazioni contro il bullismo e sulla legalità. Lo spot antiracket sarà diffuso su tutti i canali social dei partner del progetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Perquisita la villa dell'ex vice presidente del Foggiacalcio

Perquisita villa ex vice presidente del Foggia Calcio: sequestri per 4 milioni

 
Lite tra due famiglie finisce a colpi d'ascia: due arresti

Lite tra due famiglie finisce a colpi d'ascia: due arresti

 
Rubano in casa di un’anziana Arrestate quattro donne «rom»

Rubano in casa di un’anziana
Arrestate quattro donne «rom»

 
Rissa nella baraccopoli, feriti tre giovani africani

Rissa nella baraccopoli, feriti tre giovani africani

 
Bari e Foggia, i giochi nel centrodestra

Elezioni a Bari e Foggia,
i giochi nel centrodestra

 
Chiusa la conferenza, la pista dell'aeroporto si farà

Chiusa la conferenza, la pista dell'aeroporto si farà

 
Schianto con la moto sulla 16muore un 53enne di S. Severo

Schianto con la moto sulla 16
muore un 53enne di S. Severo

 
Gioco illegale, multe per 200mila euro e 12 denunce

Gioco illegale, multe per 200mila euro e 12 denunce

 

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS