Cerca

Confermato stato di agitazione di Alitalia

Il sindacato Sult conferma lo sciopero degli assistenti di volo Alitalia per il 6 e 7 settembre, nonostante la precettazione del ministro dei Trasporti
ROMA - Il sindacato autonomo Sult conferma lo sciopero degli assistenti di volo Alitalia per il 6 e 7 settembre, nonostante la precettazione del ministro dei Trasporti, Pietro Lunardi, mentre ha deciso di riprogrammare lo sciopero generale dei trasporti. E' quanto rende noto il Sult in un comunicato in cui stigmatizzando il comportamento del Governo e del ministro ("atto repressivo") annuncia la mobilitazione generale a sostegno di questa vertenza e la costituzione di fondo di solidarietà per coprire le eventuali sanzioni a carico dei lavoratori.
«Invitiamo tutti i cittadini, i lavoratori, le loro rappresentanze sindacali di base, i partiti, le istituzioni e il mondo dell'associazionismo italiano - si legge nel comunicato del Sult - a dimostrare fattivamente la solidarietà ai lavoratori che hanno commesso il solo reato di voler scegliere il proprio sindacato e non lasciare questa prerogativa alle aziende». Il Sult chiede quindi l'invio di fax, e-mail e lettere di protesta e di sdegno alle sedi istituzionali, ai partiti e all'Alitalia, nonchè la partecipazione al Fondo di solidarietà e di resistenza attraverso le modalità che saranno rese note nei prossimi giorni.
«Il Sult - conclude il comunicato della segreteria generale - non è un sindacato di ribelli, è un sindacato di lavoratori che stanno lottando per la democrazia», che si scusa, in anticipo, per il disagio che ne scaturirà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400